Il sindaco… Multiservizi

Dalla premessa del discorso pronunziato ieri in Consiglio Comunale dal Sindaco Ghinelli abbiamo appreso –  e con noi tutti gli aretini – che…”sul sindaco, specie quello di una piccola realtà come la nostra ed in una situazione economica come quella attuale, vengono, spesso impropriamente è vero, quotidianamente riversate le problematiche che affliggono la grande impresa locale come l’ultimo dei cittadini di Arezzo.
E il sindaco deve ascoltare tutti, e guai se prova a sottrarsi! …
E le questioni che vengono poste all’attenzione del sindaco sono le più varie, dalla grande infrastruttura, finanche a beghe di condominio, e, specie in questo dannato periodo, non mancano certo le difficoltà di natura economica…”

Ah, averlo saputo prima !
Sai quanti “guadrini” noi Aretini avremmo risparmiato per risolvere i nostri problemi, se avessimo chiesto l’aiuto/conforto del nostro Primo Cittadino !

Per esempio, avremmo potuto chiedergli di intervenire, perché non andavamo d’accordo con nostra moglie e, zac, senza bisogno di avvocati o psicologi, ecco Ghinelli pronto a riportare la pace in famiglia ; se l’inquilino del piano di sopra, di notte, tiene troppo alto il volume della televisione, ci saremmo potuti rivolgere al sindaco e ci avrebbe pensato lui a farglielo abbassare ; se, trovandoci in difficoltà economiche, avessimo avuto necessità di un prestito di 150-200mila euro e la banca fosse stata riluttante a concederlo, saremmo andati dal sindaco, il quale, certamente, una buona parola ce l’avrebbe messa.

E se, nonostante il suo autorevole intervento, la banca ci avesse egualmente negato il prestito, poco male: la nomina ad amministratore di una delle società partecipate del Comune non ci sarebbe stata certamente negata !!!

 

Etrusco
Aretino doc, la mia grande aspirazione era quella di diventare giornalista ed invece ho fatto per più di 40 anni tutt'altra professione. In gioventù' ho scritto articoli per giornali umoristici universitari del tipo La Bombarda ed Il Pungiglione ed, in seguito, dopo la laurea, sono stato nello staff di televisioni e radio private aretine. Sono da sempre appassionato di sport, che ho praticato sia a livello semiprofessionistico, sia dilettantistico. Sono un innamorato della Giostra del Saracino, nella quale per alcuni anni ho avuto un certo ruolo. A chi mi dice che ho un brutto carattere, perché troppo polemico, rispondo come diceva il Presidente Pertini che " soltanto chi ha carattere, ha un brutto carattere ". Ho fatto tante cose in vita mia e spero che questa non sia l'ultima.=

LASCIA UNA RISPOSTA