Arezzo: tutte le notizie di oggi 15 Gennaio

Ascolta l’audio

 

Incidente sul lavoro, 61enne cade da una scala

Stamattina ad Arezzo, in via della Fiorandola, un uomo di 61 anni è caduto da una scala, da alcuni metri, sul posto di lavoro.
Accorse l’ automedica, l’ambulanza e il Pegaso, che ha trasportato l’uomo a Siena in codice rosso per trauma cranico commotivo e al bacino.

Latitante arrestato sulla A1

Ieri sull’A/1, una pattuglia della Sottosezione di Battifolle ha intercettato di mattina, vicino al casello di Arezzo, una BMW con targa rumena con a bordo 4 persone.
Alla richiesta dei documenti, uno di loro ha esibito una carta d’identità che ha insospettito gli investigatori, inducendoli a condurlo in caserma per chiarire la sua posizione.
Il 27enne, con il suo vero nome aveva un conto in sospeso con la giustizia, per una condanna a 6 mesi di reclusione, a seguito del furto di un cellulare.
La Polstrada lo ha segnalato alla Procura aretina anche per uso di documenti falsi.

Ladri di bagagli arrestati in autostrada

La Polizia di Stato ha ricevuto la segnalazione, dagli aeroporti di Firenze e di Bologna, di 4 sudamericani in fuga verso Roma, dopo aver razziato bagagli e altre cose a turisti transitati da quegli scali.
3 pattuglie della Sottosezione di Battifolle, piazzati in punti nevralgici del Valdarno, hanno bloccato la Citroen C4 con targa spagnola, usata dai malviventi per dileguarsi.
Nella loro auto sono spuntati fuori zaini, valige, borse di un cinese e un italiano derubati.

Studenti al freddo, torna il caos riscaldamenti negli istituti superiori 

Il Gruppo Centrosinistraperarezzo si rivolge in tono polemico verso l’amministrazione provinciale, sottolineando come “è passata una settimana dal rientro a scuola di migliaia di studenti, che frequentano gli istituti superiori della provincia, e già si contano a decine le segnalazioni di malfunzionamenti e guasti agli impianti di riscaldamento; da Arezzo al Valdarno, passando per Valdichiana e Casentino: nessuna zona sembra immune dalle segnalazioni, partite da studenti e insegnanti circa le temperature polari che si registrano nei plessi scolastici superiori in questi giorni: edifici la cui competenza ricade sull’ente Provincia”.

Arrestato stalker in Valdarno

I Carabinieri di San Giovanni Valdarno hanno arrestato un pregiudicato italiano, che  da diversi giorni perseguitava la ex moglie con minacce e insulti, e che nel corso della nottata aveva più volte cercato di aggredirla.
La donna, rifugiatasi presso l’abitazione del padre, aveva chiesto il soccorso dei Carabinieri, che giunti sul posto sono stati a loro volta oggetto di un tentativo di aggressione , arrestato per resistenza a pubblico ufficiale; l’uomo, un operaio 39enne, sarà presentato davanti al giudice per il rito direttissimo nella mattinata di domani.

Tentano truffa ad un’ anziana, arrestati

I Carabinieri di San Giovanni Valdarno hanno sventato un tentativo di truffa ai danni di una anziana che contattata telefonicamente da dei malviventi, cercando di estorcerle diverse migliaia di euro, facendole credere di essere dei Carabinieri che avevano arrestato il figlio.
La donna inoltre era stata contattata anche da un finto avvocato, asserendo che il figlio non sarebbe stato rilasciato se non tramite cauzione.
L’anziana non è caduta nell’inganno, ed ha contattato i Carabinieri.

Due incontri per sensibilizzare contro il gioco d’azzardo

Organizzati dal SerD di Arezzo, due incontri di sensibilizzazione, in collaborazione con “Mirimettoingioco”, l’associazione di volontariato di ex-giocatori e loro familiari.
Il primo si terrà sabato 18 gennaio dalle 10 alle 12 al SerD (via Fonte Veneziana 17), con gli interventi dello psicologo, dell’educatore professionale e del medico dell’equipe per il gioco d’azzardo patologico.
Il secondo è invece in programma giovedì 6 febbraio dalle 21 alle 22,30, alla sede di “Mirimettoingioco” (via Alfieri 49, Arezzo) con le testimonianze di giocatori e familiari.

Denuciata per truffa  online  

I Carabinieri della Stazione di Terranuova Bracciolini hanno denunciato una donna, legale rappresentante di una azienda, per “truffa online”, tramite un falso annuncio,  metteva in vendita un telefono cellulare di ultima generazione ad un prezzo vantaggioso e riusciva a farsi accreditare 319 euro a titolo di acconto, su un conto corrente bancario intestato alla società della quale la truffatrice è legale rappresentante.
Una volta corrisposta la somma, la donna era riuscita a far perdere le proprie tracce.

Giuseppe Senserini in evidenza alla  Transandes  

Iniziata la Transandes Epic, dura gara di M.t.B. che si svolge in Patagonia.
Solo due gli italiani in gara, Aldo Zanardi, e l’ aretino Giuseppe Senserini, che si è classificato quarto nella sua categoria, nella prima tappa di 43 km, con oltre 1.600 metri di dislivello.
Domani in programma una ultramarathon di 96 km con 2400 metri di dislivello, gara  molto tecnica.

LASCIA UNA RISPOSTA