Le luci della ribalta….o forse no

I commercianti della parte bassa di via Fiorentina e di via Piave sono incazzati.
Perché ?

Semplice, la grande e magnanima fondazione Arezzo InTour addobba a festa il centro storico e le vie limitrofe, con grande dispendio di luci, lucine e luminarie, mentre ai commercianti delle zone più periferiche, il nulla.

Oltre che mettere le luminarie gratis ai ‘privilegiati’ del centro, agli altri è stato fatto intendere che, se volevano qualcosa, se lo dovevano pagare da soli.

In via Fiorentina pare che, a fronte della quota in denaro pari alla cifra dell’anno scorso, le luci di Natale saranno messe in numero minore rispetto al 2018.

Cornuti, mazziati e fessi, perché di gratis manco una lampadina al led usata.

Come sempre l’Amministrazione crea figli e figliastri, a seconda delle convenienze, che guarda caso riguardano sempre e solo il Centro Storico e poco più.

Le periferie sembrano diventate terra di nessuno, snobbate, emarginate e lasciate in balia di sé stesse.

Ma tanto chissenefrega, basta che al turista si dia in pasto il baraccone del Prato, il resto è solo …noia.

 

 

 

 

 

 

Il Burattino
Giocatore incallito di verbi e parole, iconoclasta e irrispettoso, non si piega e non si spezza, specialmente quando il gioco si fa duro, egli comincia a giocare. Abituato a prendere botte si difende a colpi di mazza, poliglotta e multietnico, è forse il primo immigrato di Arezzo dalle calde terre dell'Africa.

LASCIA UNA RISPOSTA