Di sicuro non c’è che la… sicurezza

Piazza Grande diventerà presto un secondo Tirolo, per la gioia di alcuni e il fastidio di altri, però questa rapida trasformazione, in atto da qualche giorno, non sembra iniziare sotto i migliori auspici.

Pioggia e vento non fermano gli operai, che però stanno lavorando in barba alle norme di sicurezza, tipo stunt men, ovvero a “corpo libero”.
Peccato che in via De’ Pileati una impalcatura intera è caduta, pare quella del restauro delle Logge, sfiorando il dramma.
La fortuna ha voluto che non schiacciasse nessuno, però è stata solo questione di mero”culo”, bastava che uno dei “montanari” al lavoro fosse nel posto sbagliato e lo avrebbe travolto.

Chi vigila sul lavoro ha chiuso tutti e due gli occhi?
E’ legale la modalità di lavoro senza protezione?
Le impalcature delle Logge sono state verificate?
Alla luce di questi avvenimenti urge maggiore disciplina e soprattutto il rispetto delle norme, da parte di chi commissiona il lavoro e della ditta che lo esegue.

Il Burattino
Giocatore incallito di verbi e parole, iconoclasta e irrispettoso, non si piega e non si spezza, specialmente quando il gioco si fa duro, egli comincia a giocare. Abituato a prendere botte si difende a colpi di mazza, poliglotta e multietnico, è forse il primo immigrato di Arezzo dalle calde terre dell'Africa.

2 COMMENTI

  1. Al Natale aretino, quasi consecutivo al ferragosto puggiulino, tutto è permesso.
    Fate un bel servizio su parcheggi e strade limitrofe nei prossimi fine settimana, altro che quelli vicino alle scuole.
    Perchè al posto del pozzo non fanno una scultura tipo uno stinco gigante?

LASCIA UNA RISPOSTA