La legge del Mengo e quella del Bisenzio

Il Mengo Music Fest non si è ancora concluso (il gran finale è per questa sera) e già in Città e nel contado – ed anche all’interno della stessa Ortica – si e’ aperta un’animata discussione sulla validità della manifestazione.

C’è chi la critica per il genere di musica, per la qualità degli ospiti, per la location e per i problemi causati al traffico (nds.: quando mai ad Arezzo, una manifestazione, anche la più insignificante, non ha causato disagi per la circolazione e per i residenti ?) e fa improbabili confronti con l’Arezzo Wave di Valentiana memoria, auspicandone il ritorno ;

c’è, invece, chi difende a spada tratta il Mengo Fest, sostenendo che qualunque avvenimento, anche quello più settoriale e dedicato ad una parte soltanto della cittadinanza, è utile e meritevole di attenzione e, a sua volta, accusa i detrattori di muovere critiche pregiudiziali e aprioristiche, scomodando per costoro, con un gioco di parole ironico, la famosa legge del Menga ” chi l’ha preso…se lo tenga” !

Noi, che pure siamo la parte più insana dell’Ortica, vorremmo comporre questa controversia, per certi aspetti, fratricida, ricordando agli opinionisti tutti un’altra legge dei tempi dell’università, applicata nel processo che portò all’assoluzione di Don Sculacciabuchi, ovvero quella di Bisenzio, che così recita: “pigliallo in…. e far silenzio !

Etrusco
Aretino doc, la mia grande aspirazione era quella di diventare giornalista ed invece ho fatto per più di 40 anni tutt'altra professione. In gioventù' ho scritto articoli per giornali umoristici universitari del tipo La Bombarda ed Il Pungiglione ed, in seguito, dopo la laurea, sono stato nello staff di televisioni e radio private aretine. Sono da sempre appassionato di sport, che ho praticato sia a livello semiprofessionistico, sia dilettantistico. Sono un innamorato della Giostra del Saracino, nella quale per alcuni anni ho avuto un certo ruolo. A chi mi dice che ho un brutto carattere, perché troppo polemico, rispondo come diceva il Presidente Pertini che " soltanto chi ha carattere, ha un brutto carattere ". Ho fatto tante cose in vita mia e spero che questa non sia l'ultima.=

LASCIA UNA RISPOSTA