La Squadra Mobile di Arezzo arresta a Milano una banda di moldavi

Operazione “KITT” La Polizia di Stato arresta a Milano una banda di moldavi dedita ai furti su autovetture di lusso di navigatori e strumentazione elettronica

L’indagine per gli investigatori aretini parte il 29 marzo del 2018 quando presso la concessionaria “Rossi”  in via Calamandrei ad Arezzo   vengono rubati 13 navigatori da altrettante Mercedes parcheggiate nel piazzale.

Tutti rigorosamente clandestini, due venticinquenni ed un cinquantenne, di giorno vivevano nell’anonimato più completo e la notte quindi mettevano a segno colpi da diverse centinaia di migliaia di euro in trasferta in tutta Italia.

Fatale per la banda un impronta rinvenuta dalla Polizia Scientifica di Arezzo e la relazione di uno dei componenti con una ragazza moldava di Milano con la quale poi l’uomo è trovato.

 

 

All’alba di mercoledì 4 luglio, con la collaborazione  dei colleghi milanesi, gli uomini della Squadra Mobile di Arezzo fanno irruzione in alcuni appartamenti di Corsico e Buccinasco, prima periferia della Città di Milano, ammanettano i tre moldavi e li conducono presso il carcere di San Vittore.

Nei prossimi giorni, l’interrogatorio di garanzia, presso la Casa Circondariale di Arezzo.

L’indagine ha potuto dimostrare la responsabilità della banda dei furti avvenuti a:

Perugia: 9-10 maggio 2018 furto di 16 navigatori satellitari e altri accessori elettronici, compiuto presso la concessionaria Audi di nome “Giustozzi” in via Settevalli.

Perugia: 17-18 maggio 2018 furto di 34 navigatori satellitari e altri accessori elettronici compiuto presso la concessionaria Mercedes Rossi Srl,  in via Dottori.

Terni: 19 luglio 2018 furto di 13 navigatori satellitari, quadri strumentali e parti delle consolle, presso la concessionaria BMW di nome “Terni Motori”, con sede in via Bartocci .

Alessandria:24 marzo 2018 furto di 3 navigatori da altrettante autovetture parcheggiate sulla strada.

Massa Carrara: 13 marzo 2018 presso la Concessionaria Mercedes-Volvo “Guidi Car” in via Martiri di Cefalonia forzano 2  autovetture parcheggiate asportano il navigatore satellitare ed altra strumentazione elettronica.

 

LASCIA UNA RISPOSTA