Aretino aggredito, ferito e derubato a New York

Gianni Andreini, figlio di Vincenzo che per anni è stato titolare della concessionaria Bmw ad Arezzo vive da tempo a New York dove con Andrea Soldini ha  aperto il wine bar «Miusa», nella zona di Brooklin.

Andreini rientrato a casa dopo il lavoro, verso l’una di notte, dove divide l’appartamento con altri giovani che a quell’ora tutti stavano dormendo, apre la porta e si trova tre banditi di fronte, nessuno degli inquilini sembra li avesse  sentiti entrare, tenta di scappare ma viene colpito più volte anche con il calcio di una pistola,  così cade a terra non si muove e si finge morto.
I tre fanno razzia di quello che trovano e se ne vanno.

Andreini  cerca aiuto e dalle altre stanze escono i coinquilini che chiamano un’ambulanza e la polizia.
L’aretino ha riportato un profondo taglio alla testa e viene medicato con otto punti di sutura.

 

LASCIA UNA RISPOSTA