Porta del Foro emarginata

Emarginata anche alla presentazione dell’album delle figurine della Giostra del Saracino; si guardi la foto ufficiale qui sopra e si noti come la bandiera di Porta del Foro è stata volutamente esclusa dall’inquadratura.
Mai una gioia per i giallocremisi.

A questo punto c’è da aspettarsi che l’album presentato ieri in Comune veda poche copie delle figurine riguardanti San Lorentino.

Tra quelle dei calciatori un tempo mancava il portiere Pizzaballa, che avevano in pochissimi, qui mancheranno certamente elementi di rilievo del quartiere meno vincente della Giostra.

Nelle edicole aretine è già caccia (inutile…) alla figurina di Capacci con i colori della chimera…

Pietro Aretino
« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco, che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo, scusandosi col dir: "Non lo conosco"! » (Ironica epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio[1]) È conosciuto principalmente per alcuni suoi scritti dal contenuto considerato quanto mai licenzioso (almeno per l'epoca), fra cui i conosciutissimi Sonetti lussuriosi. Scrisse anche i Dubbi amorosi e opere di contenuto religioso, tese a farlo apprezzare nell'ambiente cardinalizio che a lungo frequentò.

LASCIA UNA RISPOSTA