Allarme per dei colpi d’arma da fuoco sentiti nelle campagne vicino Indicatore.

La tranquillità di un classico pomeriggio di inizio primavera nelle campagne alle porte di Arezzo è stata scossa, giovedì, da dei ripetuti colpi d’arma da fuoco ben avvertiti da diversi cittadini che hanno immediatamente allertato la Sala Operativa della Questura di Arezzo.

Alcunepersone hanno inoltre segnalato che dalla zona degli spari  tra Indicatore e Talzano  avevano visto allontanarsi a forte velocità un macchina di colore rosso.
Sulla base di queste segnalazioni, gli uomini della Squadra Mobile, che si trovavano in zona impegnati nella consueta attività di prevenzione ai reati predatori, hanno bloccato la stradina che da Talzano scende verso Indicatore, riuscendo a fermare la macchina rossa segnalata.

A bordo della macchina ci sono tre ragazzi, uno minorenne.
La perquisizione del veicolo consente agli agenti di rinvenire, nascosta sotto il tappetino del sedile posteriore, vicino a dove è seduto il minore, una pistola apparentemente a salve, fedele riproduzione del modello Glock.

Un controllo più accurato consente però di accertare che in realtà la pistola è stata modificata sostituendo la canna, rendendola quindi in grado di sparare come un’arma comune da sparo.

E’ verosimile quindi che i tre si siano recati presso il boschetto, da dove poi si sono uditi gli spari, per provare l’arma.
I controlli degli agenti permettonoo inoltre di rinvenire, nella disponibilità di un altro ragazzo presente, un involucro di circa 30 grammi di hashish per il quale è stato pertanto denunciato per detenzione ai fini di spaccio.

Il minore è stato così denunciato per porto di arma clandestina è affidato ai propri genitori.

LASCIA UNA RISPOSTA