La notte scorsa i Carabinieri della Compagnia di Arezzo sono intervenuti su due seri incidenti stradali.

Il primo episodio è avvenuto nel Comune di Capolona verso le ore 22:00 lungo una strada comunale in località Pieve San Giovanni, tutto si è verificato in seguito ad un impatto frontale tra due autovetture, di cui una andava a finire all’interno di una scarpata che costeggia la strada.

I militari operanti, che hanno effettuato i rilievi di legge, hanno provveduto a far soccorrere i conducenti tramite il personale sanitario ivi giunto, accertando contestualmente che uno di essi aveva sintomi specifici da presunta assunzione di sostanze alcoliche.

Lo stesso però si rifiutava di effettuare il test tramite etilometro, per cui veniva denunciato a piede libero per il reato specifico previsto. Entrambe le persone coinvolte, comunque, non hanno riportato fortunatamente ferite gravi.

Nel secondo intervento, avvenuto dopo la mezzanotte, i militari sono stati chiamati  a Santa Mama del Comune di Subbiano, dove un’automobile autonomamente era finita fuori strada. I Carabinieri, giunti sul posto, hanno accertato che l’autovettura in questione, una volta perso il controllo da parte del guidatore, molto probabilmente a causa dell’eccessiva velocità, andava ad impattare dapprima sul guardrail e successivamente si ribaltava, andando a finire nella sede dei binari ferroviari adiacenti la strada.

Vista la situazione di pericolo, sono stati attivati, oltre i soccorsi sanitari, anche i vigili del fuoco ed il personale delle Ferrovie che gestisce il tratto che da Arezzo va verso il Casentino. Il mezzo veniva fatta rimuovere da un carro attrezzi e l’uomo alla guida, che riportava lievi ferite, è stato accompagnato presso l’Ospedale di San Donato per le cure del caso.
La linea ferroviaria è rimasta interdetta al traffico per circa 2 ore, dopodiché a seguito delle necessarie verifiche tecniche, è stata riaperta.

LASCIA UNA RISPOSTA