Braccia e gambe

La maggior parte dei muscoli sta nelle braccia e nelle gambe.
Con il passare degli anni si tende a perdere muscolo.
Si chiama sarcopenia la perdita dei muscoli.

Quando una persona si alza con difficoltà da seduta in piedi e si deve aiutare appoggiandosi su qualcosa con le mani.
Quando una persona non riesce a sollevare un peso oppure ad aprire una bottiglia di acqua minerale.
Allora si ha sarcopenia.
Da evitare.

Occorre valutare lo stato delle proprie gambe e braccia.
Sara’ antipatica questa mia affermazione ma e’ reale: avere la sarcopenia e’ un segno di netta decadenza strutturale e funzionale del corpo umano.
Tutto succede con lentezza, non ci accorgiamo di cadere nella perdita di muscolo.
Ma succede e se non si ferma e’ irreversibile.
La modifica estetica delle gambe non esprime solo una variazione di immagine ma indica lo stato di salute di un corpo.

I primi muscoli si perdono nei glutei, e ciò compromette la postura.
Perdere muscoli glutei causa una inclinazione in avanti del corpo con una difficoltà nel camminare.
Vedere una persona che quando cammina tende ad avere la posizione del suo corpo inclinata in avanti e’ una immagine di progressiva perdita di muscolo.
Può succedere ad ogni età.

Avere uno strato di grasso ballerino nel braccio vuol dire perdita di muscolo.
La riduzione dei muscoli delle braccia e delle gambe causa una riduzione del metabolismo dei grassi perché nei muscoli sono presenti i mitocondri: strutture cellulari in grado di “bruciare” gli acidi grassi.
I mitocondri sono i “forni” dove vengono eliminati gli acidi grassi alimentari per produrre energia biochimica necessaria per vivere.

Riduzione dei muscoli vuol dire riduzione del mitocondri, vuol dire tendere ad accumulare grasso corporeo.
Esiste solo una scelta: mantenere i muscoli delle braccia e della gambe.
Camminare camminare per mantenere i muscoli delle gambe.
Eseguire ogni giorno esercizi di resistenza con molle, elastici, pesi per le braccia.
Azioni che sono una scelta consapevole di medicina preventiva e di immagine estetica.
Sta a noi a decidere.

Ogni giorno porta via il muscolo delle braccia e delle gambe e si arriva senza accorgersi al punto di rottura irreversibile.
Conoscere per cambiare.
Ciascuno di noi e’ padrone della sua salute e del suo corpo.
Un abbraccio di energia.

Pierluigi Rossi
Laureato in Medicina Chirurgia è Specialista in Scienza della Alimentazione, Specialista in Igiene e Medicina Preventiva. E’ stato Primario presso la ASL di Arezzo, Servizio Sanitario della Toscana, per 22 anni, Direttore della U.O. Direzione Sanitaria della stessa ASL, dove ha creato e diretto Ambulatorio di Nutrizione Clinica. Docente dal 1995 al 2009 di Scienza della Alimentazione presso la Università degli Studi di Siena. Docente (a.c.) presso la Università degli Studi di Bologna. E’ autore di un considerevole numero di ricerche scientifiche pubblicate in riviste italiane ed internazionali. Autore di libri. Ha fondato la Scuola di Alimentazione Consapevole, dirige e insegna in Master e Corsi di Nutrizione Clinica a medici, biologi, farmacisti e personale sanitario in molte città italiane e all’estero. Ha elaborato il Metodo Molecolare (Dieta Molecolare) che supera il calcolo giornaliero delle Calorie, considerato un artefatto scientifico perché il corpo umano utilizza per il suo lavoro metabolico solo energia chimica (ATP) e non certo il calore.

LASCIA UNA RISPOSTA