Insufficienza di prove, assolto Piero Mancini dall’accusa di evasione fiscale

L’imprenditore ed ex presidente dell’Arezzo Calcio, Piero Mancini, era accusato di aver omesso la dichiarazione dei redditi per un ammontare di un milione e 157 mila euro.

Piero Mancini è stato oggi assolto dal giudice monocratico Stefano Nisticò secondo il giudice il fatto non sussiste ma nella formula dubitativa dell’articolo 530 secondo comma del codice di procedura.

Il giudice ha disposto la revoca immediata del sequestro su immobili e conti correnti.

Il PM Luigi Niccacci aveva chiesto una condanna a otto mesi e la confisca.

L’ex presidente dell’Arezzo, difeso dagli avvocati Luca Fanfani e Maurizio Canfora.

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA