Arezzo, le notizie di oggi 14 aprile

Vaccina la moglie nel carcere di Livorno, interviene Giuseppe Fanfani, garante toscano dei detenuti
Giuseppe Fanfani, dopo avere saputo della vicenda, in una nota annuncia  la richiesta di chiarimenti sia al Provveditorato dell’amministrazione penitenziaria per la Toscana, sia alla direzione generale del servizio sanitario della Regione per verificare se la dose del vaccino in questione sia  stata sottratta a quelle destinate ai detenuti, verso i quali ha  un dovere giuridico di tutela .Continua a leggere

Operazione “Oro rosso”: la Polizia di Stato denuncia il titolare di una ditta di rottamazione e recupera 50 Kg di rame
1 indagato, 20 rottamatori controllati con l’impiego di 68 operatori e 54 kg di rame sequestrati dagli agenti della Squadra Amministrativa del Compartimento Polfer per la Toscana e da personale del Posto Polfer di Terontola: è questo il risultato dell’Operazione Oro Rosso in Toscana, voluta dal Ministero dell’Interno per contrastare il fenomeno dei furti di rame in ambito ferroviario, che si è svolta, su piano nazionale, lo scorso 12 aprile.Continua a leggere

Aretino arrestato per spaccio, di cocaina e marijuana
Nel tardo pomeriggio di ieri, personale del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale con la collaborazione nella fase esecutiva dei colleghi del Nucleo Carabinieri Cinofili di Firenze, hanno tratto in arresto un uomo italiano con pregiudizi penali e sottoposto all’obbligo di firma, di circa 42 anni originario di Arezzo. Continua a leggere

Catturava fauna selvatica con le reti, denunciato bracconiere
Sottoposta a sequestro l’attrezzatura e alcuni uccelli da richiamo regolarmente detenuti.
Lo scorso 30 marzo il personale del Comando della Polizia Provinciale di Arezzo, a seguito di un’approfondita indagine, ha colto in flagranza di reato un cittadino residente in Valdarno che aveva posizionato delle reti di cattura di fauna selvatica, nello specifico per avifauna migratoria in migrazione pre-nunziale, ovvero durante la possibile nidificazione.Continua a leggere

Varesino truffa aretino nella rete, ma finisce in quella dei carabinieri
I Carabinieri del Comando Stazione di Anghiari hanno deferito all’Autorità Giudiziaria un ragazzo originario della provincia di Varese e con diversi precedenti penali per truffa e reati contro il patrimonio.
I militari sono risaliti all’identità del giovane grazie ad un’accurata attività investigativa sviluppata a seguito della richiesta d’aiuto di un anghiarese, che alla fine del mese di marzo è stato vittima di una truffa.Continua a leggere

LE NOTIZIE “fuori dal mondo”

Vuole sposare il figlio biologico e fa causa per ribaltare le leggi che vietano l’incesto, dicendo che è una questione di autonomia individuale
Il genitore newyorkese ha intentato una causa presso il tribunale federale di Manhattan il 1 aprile, secondo quanto riportato dal New York Post, chiede a un giudice di dichiarare le leggi sull’incesto incostituzionali e inapplicabili in modo che possa sposare la sua prole.Continua a leggere

Con Uber la marijuana arriva direttamente a casa

L’amministratore delegato di Uber Dara Khosrowshahi Durante un’intervista con TechCheck ha dichiarato che la società potrebbe iniziare a fornire cannabis una volta che saranno in vigore le normative federali.
Mentre diversi stati hanno legalizzato la marijuana, tra cui Virginia, New York e New Jersey la cannabis rimane illegale secondo la legge federale.Continua a leggere

Il video del parcheggio più ridicolo di sempre, ma per fortuna qualcuno aiuta l’automobilista in difficoltà

Dopo aver fallito diverse volte il parcheggio, una donna accorre a darle man forte.
La signora aiuta la donna a parcheggiare in sicurezza,  dopo un altro paio di tentativi riesce a parcheggiare correttamente ed è talmente soddisfatta che esce dalla sua macchina per abbracciare la donna che le ha fornito assistenza, ma negli ultimi istanti del video, la buona samaritana sale nella sua macchina parcheggiata dietro e se ne va.

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA