Le App utili in viaggio

Google Maps, offline
Se si deve passare molto tempo per strada in auto, è utile scaricare le mappe della zona in cui ci si sposterà, in modo da poterle consultare offline e non sprecare dati, oppure quando non c’è connessione.

Con Google Maps,  basta cliccare sull’icona del proprio account, in alto a destra, e poi su “Mappe offline”.
Ovviamente più è grande la zona di cui si vogliono scaricare le mappe, più spazio verrà occupato nella memoria dello smartphone.
Perché il GPS funzioni non c’è bisogno di avere una buona connessione, quindi se le mappe sono scaricate sullo smartphone si può vedere la propria posizione anche senza.

Apple Maps non ha questa funzione, ma se si fa partire il navigatore in una zona in cui si ha una buona connessione di rete e poi la si perde per la strada.
L’ alternativa Maps.me, una app gratuita di mappe offline che segnala anche la posizione di parcheggi pubblici, e tanto atro di utile quando si è in una città che non si conosce .

App gratuite di mappe utili
Komoot (disponibile sia per Android che iOS), per le escursioni, l’alpinismo e i giri in bici.
La funzione per scaricare le mappe e consultarle offline è a pagamento, ma registrando un profilo si possono scaricare le mappe di una specifica regione gratuitamente.
Un’altra app gratuita che permette di scaricare mappe è Here WeGo, che rispetto a Google Maps dà informazioni su come muoversi in città in bici.

Per chi va a piedi per sentieri, invece possono essere   sia  Maps.me (che contiene tutto il database di openstreetmap) che Locus Map,  disponibile solo per sistemi operativi Android.

App per comunicare senza internet
In mezzo alla natura,  potrebbe essere utile Bridgefy.
È una app di messaggistica (sempre disponibile sia per Android che per iOS) che funziona col Bluetooth.
Si può usare per inviare messaggi a persone che si trovano in un raggio di 100 metri.
Basta avere il Bluetooth acceso (mentre i dati del cellulare possono essere disattivati per risparmiare batteria) ed essersi registrati in precedenza.
È stata pensata anche per aiutare le persone a ritrovarsi in luoghi molto affollati come concerti o manifestazioni.

App della Croce Rossa Italiana

Primo Soccorso Croce Rossa,  dà consigli e informazioni pratiche utili in caso di emergenza sanitariaa come problemi cardiaci, allergie, soffocamento, o ustioni, sia in caso di eventi esterni quali alluvioni, frane o terremoto.
App che spiega quali sono le cose giuste da fare nell’attesa dell’arrivo dei soccorsi.

Per  escursioni in montagna, c’è la app di GeoResQ, un servizio gestito dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico. (CNSAS)
App che consente di determinare la propria posizione geografica, di effettuare il tracciamento in tempo reale delle proprie escursioni, garantisce l’archiviazione dei propri percorsi sul portale dedicato, e in caso di necessità l’inoltro degli allarmi e delle richieste di soccorso.

App per trovare WiFi aperti
Può essere utile nel caso sia esaurito ilvostro piano tariffario e abbiate bisogno di una connessione a internet.
Si chiama WiFi Map e  permette di trovare la posizione di reti WiFi aperte, o di cui qualcuno ha condiviso la password con altri utenti dell’app vicino a voi.

App per conoscere  la natura
  Se volete conoscere il nome delle specie di alberi o se avete sempre voluto sentirvi un po’ dei naturalisti sul campo, potete scaricare la app di iNaturalist.
l’app che vi permette di sapere (quasi sempre con una buona approssimazione) di che specie sia una pianta o un animale che avete fotografato grazie a un’intelligenza artificiale e a una comunità di appassionati, tra cui veri biologi.
potrete usarla per partecipare a veri e propri progetti di citizen science (quelli per cui gli scienziati chiedono a semplici appassionati di collaborare a campagne di raccolta dati) organizzati grazie all’app.

(iNaturalist)

Se la trovate troppo complessa, ne esiste una versione semplificata,  Seek.

App per scoprire i nomi delle montagne
Si chiama PeakFinder e funziona così: inquadrando un panorama in cui si vedono bene delle montagne vi mostra il loro nome e la loro altitudine, anche dove non c’è connessione.
Può essere utile per orientarsi, ma anche solo per conoscere meglio la zona che si sta visitando.

(PeakFinder)

LASCIA UNA RISPOSTA