Arezzo, tutte le notizie di oggi: 1 Aprile


Casi Covid-19 in provincia di Arezzo, sono 11 i nuovi casi, tutti in Valdarno

gli Aretini in ospedale in malattie infettive da 26 sono passati a 21,  in 5 sono stati dimessi, ha fatto il punto della situazione alla mezzanotte di ieri, il direttore Antonio d’Urso : Nel reparto terapia intensiva sono 7, in tre sono in via di dimissione, uno ha il secondo tampone negativo.
Intanto nella  residenza per anziani di Montevarchi, il numero dei positivi è salito a 34: ventidue ospiti e dodici dipendenti.

Valdarno:

– donna di 44 anni

– donna di 50 anni

– donna di 52 anni

– donna di 53 anni

– donna di 54 anni

– donna di 55 anni

– donna di 60 anni

– donna di 60 anni

– donna di 78 anni

– donna di 85, ricoverata in malattie infettive

– donna di 90 anni

Tutte le donne, a parte la 85enne, sono al domicilio

Carabinieri: arrestato un clandestino proveniente da Trieste, due giovani denunciati per spaccio

Ieri pomeriggio i carabinieri della Stazione di Castiglion Fiorentino nel corso dello svolgimento di uno dei quotidiani servizi di controllo del territorio, notata una macchina che alla vista della pattuglia modificava la sua andatura di marcia i militari hanno inseguito e fermato l’auto.
A bordo due cittadini albanesi di 34 e 28 anni, entrambi residenti ad Arezzo, i quali non erano in grado di spiegare la loro presenza fuori dal comune ed erano sprovvisti di autocertificazione.
I carabinieri però notata la preoccupazione dei due approfondiscono il controllo ed è emerso che l’autista era sprovvisto di regolare patente, dalla conseguente perquisizione veicolare e personale, sono stati trovati in possesso di 2 grammi di cocaina, e di oltre 1000 euro, provento di spaccio.
Così i due albanesi, entrambi con precedenti di polizia, sono stati denunciati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e, ovviamente, sanzionati amministrativamente per aver violato le disposizioni circa la limitazione degli spostamenti a causa del COVID-19; entrambi, inoltre, sono stati proposti per l’adozione del foglio di via dal comune di Castiglion Fiorentino e nei confronti dell’autista si è proceduto per guida senza patente ed al contestuale fermo amministrativo del mezzo.
I militari della Stazione di Foiano della Chiana, con la locale Polizia Municipale, hanno proceduto nella giornata di ieri al controllo di alcuni esercizi del territorio.
All’interno di uno di questi notano due cittadini di nazionalità albanese che alla vista dei militari mostrano segni di insofferenza.
Così alla richiesta di esibire i documenti e le autocertificazioni inerenti gli spostamenti viene scoperto che uno di loro proviene da Trieste.
Dai controlli più approfonditi i militari accertano che il trentaduenne era gravato da un decreto di espulsione emesso dalla Prefettura di Chieti a seguito del quale era stato allontanato dal territorio nazionale nel novembre 2018.
Risultando pertanto irregolare ed avendo fatto rientro nel territorio nazionale dopo esserne stato già espulso, per il giovane con alle spalle diversi precedenti di polizia è scattato l’immediato arresto.
Coronavirus, Fiamme Gialle: controlli sicurezza, prezzi e idoneità mascherine

Sono 40 i finanzieri ad Arezzo, in questo periodo di emergenza sanitaria dovuto alla diffusione del virus “covid-19”, che contribuiscono all’azione di controllo, sotto il coordinamento del prefetto.
Nei giorni scorsi supportati anche dai colleghi del reparto operativo aeronavale di Livorno, con un equipaggio a bordo di un elicottero [guarda il video]
Le attivita’  sono svolte nei confronti di persone o di attivita’ economiche, alcune delle quali sospese, per effetto dei provvedimenti normativi recentemente emanati.
Nonostante la presenza di numerose pattuglie, non sono mancano le violazioni.
Singolare il caso di alcuni ragazzi maggiorenni, che, ritrovatisi per mangiare, sono usciti insieme, passeggiando spensierati in zona Saione.
o ancora quello di un uomo, in Casentino, che si e’trovato fuori dalla vallata, dichiarando di recarsi a fare visita a non meglio precisati parenti.
Tutti sono stati trovati sprovvisti di adeguata giustificazione e sono state, quindi, contestate le inosservanze rilevate, con sanzioni amministrative, da un minimo di 400 al massimo di 3.000 euro.
Sono stati effettuati alcuni interventi – anche a seguito di segnalazioni pervenute al numero di pubblica utilita’ “117” – per verificare la corretta commercializzazione di mascherine chirurgiche e di dispositivi di protezione individuale.
Sia per accertarne la conformita’ agli specifici standard ed anche per verificare eventuali pratiche di ingiustificati e sproporzionati aumenti di prezzo, approfittando delle difficolta’ che si incontrano nel reperire sul mercato tali prodotti, a tutto danno dei consumatori.
Fermato dalla Polizia era alla guida senza patente, i passeggeri recidivi per la violazione al decreto legge

Ieri il personale della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Montevarchi, nel corso dei mirati servizi Anti-Covid, controllando di un autoveicolo con a bordo tre persone (due ragazzi ed una ragazza di età compresa tra 23 e 32 anni con precedenti penali di vario tipo) identificati e controllati attraverso la banca dati interforze, è risultato che il conducente del veicolo non risulta di non  aver mai conseguito la patente di guida, motivo per il quale viene multato ai sensi del Codice della Strada ed il veicolo posto sotto fermo amministrativo (tre mesi).
Tutti e tre inoltre risultavano residenti in Comuni diversi da Montevarchi e soprattutto non giustificano, in maniera adeguata e rispondente alla normativa in materia di controllo dell’emergenza epidemiologica.
I tre erano (recidivi) dopo aver appurato che alcuni giorni prima (il 18 marzo scorso) i predetti erano stati già controllati e sanzionati da personale dell’Arma dei Carabinieri per aver violato il Dpcm .
Controllati in 1200, 45 le multe ad automobilisti e pedoni sorpresi fuori casa

Ieri le persone controllate da polizia, carabinieri, finanza, polizia municipale e provinciale, in tutta la provincia sono state 1200.
Le contestazioni, da parte delle forze dell’ordine sono state 45, salgono così a 153 le multe con il nuovo decreto, numero da aggiungere ai 695 denunciati in base al precedente decreto, quello scattato l’11 marzo ed efficace fino al 25, raggiungendo così la cifra di 848 soggetti sanzionati.
Ieri sono stati 400 i negozi e locali controllati, dopo lo stop di un paio di giorni, hanno già ricominciato a volare i droni.

LASCIA UNA RISPOSTA