I presepi della giunta comunale

 Tanti: “Presepe in ogni scuola comunale, non sia trasfigurato il Natale”

 L’Assessora Comunale alle Politiche Sociali , Famiglia, Scuola e Politiche Sanitarie Lucia Tanti, con la sua ormai conclamata autorevolezza, ha diramato una circolare a tutte le scuole comunali, rivolgendo un invito anche a quelle statali ” perché, anche quest’anno, il presepe sia allestito e il Natale non venga trasfigurato in qualche festa buffa, con canzoncine improbabili”.

A questo scopo verranno forniti gratuitamente dal Comune di Arezzo e dai consueti sponsor:

– il legname necessario per la costruzione dei presepi arriverà dagli alberi tagliati dal giardino di Via S. Niccolò e sarà fornito dall’Assessorato alla Motosega ;

– l’energia elettrica e le lampadine a led per l’illuminazione dei presepi, da Estra s.p.a. ;

– le statuine dei presepi, salvo gli animali di cui in appresso diremo,  rigorosamente in pari numero al maschile e al femminile, dalla Commissione Provinciale per le Pari Opportunità, altrimenti la Chiassai si incazza e toglie il patrocinio della Provincia ;

– la “mangiatoia”, ove nacque il Bambino Gesù, verrà fornita,sotto forma di stand gastronomico con sovrastante striscione di Mercatino del Cibo, dalla Confcommercio aretina ;

– la musica natalizia – quella che ogni giorno, da due settimane e fino a Natale, viene diffusa dagli altoparlanti, ininterrottamente ed ossessivamente, facendo un paio di palle grosse come una mongolfiera ai commercianti ed ai residenti di Corso Italia – è contenuta in un CD, che verrà distribuito alle scuole, nell’ambito di Arezzo Classica, dalla Fondazione Guido D’Arezzo ;

– non verrà fornita la statuina del bue, perché, in un momento come quello attuale, in cui il linguaggio populista esalta il popolo sovrano, non si abbia dire, come fece la (non indifferente a questa Amministrazione) Buonanima, che “il popolo è bue”.

Sarà, invece, assicurata la presenza nel presepe, anche senza la necessità di una consulenza ed anche se non vola più, la statuina dell’Asino, che verrà fornita, ovviamente, dalla Coingas.

Infine, saranno garantiti i servizi sui presepi nelle scuole aretine da parte dell’emittente televisiva locale, con le interviste al Sindaco Ghinelli ed all’Assessore Gamurrini e con collegamenti con il Comune di Castiglion Fiorentino, per sentire, anche se non c’entra un c., l’autorevole parere del Sindaco Agnelli.

Etrusco
Aretino doc, la mia grande aspirazione era quella di diventare giornalista ed invece ho fatto per più di 40 anni tutt'altra professione. In gioventù' ho scritto articoli per giornali umoristici universitari del tipo La Bombarda ed Il Pungiglione ed, in seguito, dopo la laurea, sono stato nello staff di televisioni e radio private aretine. Sono da sempre appassionato di sport, che ho praticato sia a livello semiprofessionistico, sia dilettantistico. Sono un innamorato della Giostra del Saracino, nella quale per alcuni anni ho avuto un certo ruolo. A chi mi dice che ho un brutto carattere, perché troppo polemico, rispondo come diceva il Presidente Pertini che " soltanto chi ha carattere, ha un brutto carattere ". Ho fatto tante cose in vita mia e spero che questa non sia l'ultima.=

LASCIA UNA RISPOSTA