Rifiuti speciali in un’ officina meccanica casentinese, sequestrata dai carabinieri forestali

Sequestrata dai carabinieri forestali un’officina meccanica casentinese.
Denunciato il legale rappresentante della ditta.

Sequestrata un’officina meccanica in Casentino da parte dei carabinieri forestali della stazione di Castel San Niccolò coadiuvati dai colleghi della sezione di polizia giudiziaria, per gestione illecita, abbandono rifiuti pericolosi e contaminazione del suolo.

Nel corso di un controllo, i carabinieri forestali trovano uno stoccaggio di rifiuti speciali pericolosi: veicoli fuori uso utilizzati per ricavarne pezzi di ricambio, ed altri per nascondervi altri rifiuti speciali pericolosi e non.
Inoltre è trovato un deposito incontrollato di olii esausti per veicoli.

Accertato anche l’abbandono di rifiuti di amianto, parte del disfacimento di una copertura in eternit annessa all’edificio adibito ad officina.

 

LASCIA UNA RISPOSTA