Banda dei rapinatori picchiatori, individuato il quarto balordo. Denunciati due ladri di attrezzi edili

Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Arezzo hanno proceduto alla denuncia di un uomo, classe 1983, appartenente alla gang che il 27 agosto scorso aveva tentato di rapinare due giovani in due occasioni distinte: in via Spinello nei giardini del Porcinai e nel Parco Pertini.

I militari, acquisite le prime informazioni sugli aggressori e svolti i primi accertamenti sul posto, si sono messi sulle tracce di uno degli aggressori e, dopo una breve fuga, lo hanno arrestato in flagranza di reato.
L’uomo è un 26enne di Bibbiena pluripregiudicato.

Nei giorni seguenti  individuati ed identificati altri due soggetti  della gang e ieri, a seguito di  indagini effettuate anche con l’aiuto delle immagini di videosorveglianza presenti sul luogo dei fatti e sui percorsi utilizzati per allontanarsi dal luogo del reato, è “beccato” anche l’ultimo aggressore rimasto precedentemente ignoto.

L’uomo, pregiudicato, di origini polacche e residente in Casentino, è  quindi denunciato all’autorità giudiziaria per i reati di lesioni personali e tentata rapina aggravata in concorso.

FURTO DI ATTREZZATURE EDILI: DUE DENUNCIATI

LATERINA – PERGINE VALDARNO Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Pergine Valdarno hanno proceduto alla denuncia di due uomini, entrambi di origini marocchine e pregiudicati, rispettivamente classe 1967 e 1984, per aver rubato alcune attrezzature edili da un magazzino di proprietà di un artigiano del posto.

La vittima, accortasi dell’ammanco di materiale, pari ad un valore di circa 10.000 euro, ha subito allertato i Carabinieri e fatto denuncia del furto subito.

I militari, a seguito delle indagini effettuate nell’immediatezza, sono riusciti a ricostruirne la dinamica ed a individuare ed identificare gli autori.

I due marocchini, quindi, sono deferiti all’autorità giudiziaria per il reato di furto in concorso.

LASCIA UNA RISPOSTA