Qualcuno ha scoperto che la droga ad Arezzo arriva da fuori…

Un fermo immagine tratto da un video della Polizia mostra l´operazione antidroga “Pusher 3 Piazza Pulita”.

C’era forse chi credeva che avendo arrestato qualche spacciatore di colore si sarebbe risolto il problema della droga ad Arezzo?
Ora si scopre che centomila euro di droga alla settimana arrivano spediti dalla camorra.
E non è niente!
Da dove vengono le altre dosi?
Ma da Livorno, c’è da scommetterci.
E’ da lì che arrivano quantitativi enormi dal Sud America…

Ogni tanto si riscopre una provenienza che già si conosce facendo finta che sia una novità.

Di fatto camorristi o no, i trafficanti ci mettono qualche minuto a ricostruire una rete di pusher pronti a spacciare per pochi euro.

Il traffico scomparirà soltanto quando tenderanno a scomparire i drogati.
Ricchi, poveri o più o meno disgraziati che siano.
Arezzo è una piazza dove il consumo è altissimo…

Pietro Aretino
« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco, che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo, scusandosi col dir: "Non lo conosco"! » (Ironica epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio[1]) È conosciuto principalmente per alcuni suoi scritti dal contenuto considerato quanto mai licenzioso (almeno per l'epoca), fra cui i conosciutissimi Sonetti lussuriosi. Scrisse anche i Dubbi amorosi e opere di contenuto religioso, tese a farlo apprezzare nell'ambiente cardinalizio che a lungo frequentò.

1 COMMENTO

  1. Il traffico di droga gestito dalla mafia finirà quando la droga sarà liberalizzata e la distribuzione gestita dallo stato con i proventi utilizzati in centri di disintossicazione per coloro che ne vogliono uscire.
    Si toglie così ossigeno e profitti alla camorra.

LASCIA UNA RISPOSTA