Tor des Geants: l’aretina Tatiana Maccherini firma il successo

Nono posto in classifica femminile e 96° sulla classifica assoluta su circa 750 partecipanti

 Risultato di livello internazionale quello ottenuto dall’atleta toscana, di Foiano della Chiana, in Valle D’Aosta al Tor des Geants in una delle più blasonate  e impegnative  gare di ultratrail al mondo

Una passione per lo sport che vedrà laurearsi in Scienze Motorie l’atleta toscana

Ormai ha abituato il pubblico di queste grandi imprese, ma non smette di stupire Tatiana Maccherini, l’atleta di Foiano della Chiana (Ar) che da qualche giorno ha riportato un nuovo risultato incredibile e di livello internazionale nella più complicata e impegnative delle gare di Ultratrail, il Tor des Geants in Valle d’Aosta. Tatiana, che difende i colori del team NBS Ronda Ghibellina Team di Castiglion Fiorentino (Arezzo), ha concluso la sua fatica in 117h e 22 minuti terminando al 9° posto nella classifica femminile e al 96° posto della classifica assoluta su circa 750 partecipati, sul podio anche nella classifica di categoria dietro solo alla Spagnola Trigueros , unica donna a vincere per tre volte la classifica femminile assoluta e alla Olandese Jongens.

Alla sua seconda partecipazione dopo quella del 2019 (nel 2020 la gara causa Covid non si è disputata), l’atleta foianese  prepara quasi esclusivamente le sue  gare allenandosi sui sentieri della Valdichiana e sulle colline di Castiglion Fiorentino e Cortona, riuscendo  a superare  i difficili dislivelli partecipando alle competizioni che periodicamente svolge nel Nord Italia, ma che quest’anno ha causa delle varie limitazioni imposte dalla pandemia l’hanno vista presente solo in due gare alpine, la Lavaredo ultratrail le  Monte Rosa Est Himalayan Trail, e anche per questo il risultato assume un risultato di grande rilevanza.

«Durante la gara il momento di maggiore difficoltà è stato quello della gestione del sonno intorno alla 100esima ora di gara dove, dopo aver dormito 4 ore in tutto e con ancora 50 km da percorrere, solo una grande determinazione e precedenti esperienze in situazioni similari sono riuscite a far  portare a termine la gara», sottolinea l’atleta toscana.

Il Tor des Geants si svolge su un Percorso di 356 km con dislivello positivo di circa 27390 m, che attraversa il territorio di 34 comuni su sentieri ufficiali della Valle d’Aosta, con partenza e arrivo a Courmayeur. Sul percorso sono presenti punti di ristoro ogni 7/10 km ed 6 basi vita a Valgrisenche, Cogne, Donnas, Gressoney SJ, Valtournenche e Ollomont ed è compreso tra un’altitudine di 300 metri ad una di 3300 metri.

L’appartenenza e l’amore per questa gara e questo sport è talmente tanto che Tatiana Maccherini, che è anche allenatrice di se stessa, si laureerà a dicembre in Scienze Motorie e non a caso ha scelto di portare come argomento di tesi la preparazione fisica e mentale per affrontare gare di endurance, tra le quali sicuramente la più importante è proprio il Tor Des Geants.

Ufficio Stampa
Comunicati stampa, Sport, Amministrazioni, Associazioni, Politici di Arezzo e provincia

LASCIA UNA RISPOSTA