Alle  21.30 di ieri 15 agosto, un equipaggio dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Arezzo, durante l’ordinario servizio di prevenzione e controllo del territorio nei pressi di via Tortaia, notata una persona che, alla vista della Volante, cambia  repentinamente direzione, la  fermano e la identificano: si tratta di B.B., earetino di 25 anni sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

Il giovane colto nella fragranza del reato di evasione, viene sottoposto a perquisizione personale, dalla quale saltano fuori di tre dosi di eroina per un peso di un grammo e mezzo, occultate all’interno di un astuccio metallico per caramelle e 165 euro, in banconote di piccolo taglio.

Gli agenti decidono di proseguire la loro attività effettuando una perquisizione domiciliare nell’abitazione di B.B. dove trovano, altre due dosi di eroina dello stesso peso di quelle trovate precedentemente.
Inoltre nascosta tra l’abbigliamento custodito in un armadio, in una busta in plastica  c’è un barattolo di vetro contenente marijuana per un peso complessivo di 130 grammi.

Alla luce degli elementi raccolti  i poliziotti hanno arrestato il 25enne,  per evasione e detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.
Dopo le rituali procedure,   B.B. è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Sollicciano.

 

LASCIA UNA RISPOSTA