Arezzo, le notizie di oggi 13 aprile

Ha un malore e perde il controllo dell’auto, trasportato con l’elisoccorso all’ospedale di Careggi
Oggi poco prima delle 13,00 si è verificato un incidente stradale in via urbinese a Castel Franco di Sopra.
Un uomo di 71 anni, originario di Castelfranco Piandiscò a seguito di un malore ha perso il controllo dell’auto.
Sul posto automedica Valdarno blsd di Piandiscò, attivato anche Pegaso 2.
L ‘uomo è stato trasportato in codice giallo con elisoccorso all’ospedale di Careggi a Firenze.

L’ex presidente della Regione Enrico Rossi indagato per falso
L’ex governatore della Toscana Enrico Rossi è imputato a Firenze per falsa attestazione in relazione ai contributi elettorali della campagna elettorale del 2015.
Secondo le accuse della Procura, Rossi, in concorso con il suo mandatario elettorale, Luciano Bachi, avrebbe rendicontato contributi ricevuti per 70mila euro (e di averne spesi circa 59mila) quando invece ne avrebbe ricevuti 600mila.Continua a leggere

LE NOTIZIE “fuori dal mondo”


Il pentagono conferma come vere le immagini degli UFO che hanno sorvolato le navi militari nel 2019

La conferma arriva una settimana dopo che l’ammiraglio Michael Gilday, il capo delle operazioni navali, ha ammesso di non conoscere l’origine delgruppo dei misteriosi droni.
Le immagini sono trapelate da un’indagine della UAP Task Force del Pentagono sugli UFO.Continua a leggere

 Uomini nudi vagano lungo le vie australiane 

Il video mostra uomo nudo, che urla  e impreca mentre cammina a  Nightcliff, Darwin,(Australia) con le mani insanguinate intorno alle 13.30 di lunedì.
Un passante lo ha disarmato e ha detto alla polizia che “non stava minacciando nessuno”.
A circa 20 chilometri di distanza, un automobilista,  ha filmato un altro uomo che camminava nudo lungo la strada, davanti a una scuola.

Due  infermiere rischiano la pena di morte in Pakistan per aver rimosso dall’armadietto di una collega un adesivo con un versetto del Corano

Le infermiere Maryam Lal e Newsh Urooj accusate di blasfemia dalla collega musulmana rischiano la pena di morte in Pakistan per aver rimosso un adesivo con un versetto del Corano dall’armadietto di un collega  che aveva chiesto di pulire.

Una folla si è radunata all’ospedale del quartier generale del distretto di Faisalabad chiedendo che le infermiere cristiane, Maryam Lal e Newsh Urooj vengano impiccate dopo essere state accusate di blasfemia.
Le donne hanno detto alla polizia di essere state invitate a riordinare l’armadietto della caposala e di aver grattato via l’adesivo contenente il testo sacro con una penna, riferisce il Times .

Scontri sono scoppiati fuori dall’ospedale,  durante i disordini, la polizia è stata costretta a intervenire per salvare le due donne mentre la folla cercava di ucciderle.
Dopo averle messe in salvo, la polizia dice che è stata avviata un’indagine sull’incidente e che la coppia è stata incarcerata per 15 giorni. Leggi di più[/read]

Ha speso 700.000 dollari per una casa da sogno, ma  se ne ritrova mezza 

 Un broker di mutui Bishnu Aryal, si è trasferito dal Nepal , dopo avere acquistato  un pacchetto casa e terreno in un sobborgo australiano, ha firmato l’accordo edilizio con una società di costruzioni nel 2016 per un’abitazione fuori piano, personalizzata.Continua a leggere

Al posto sbagliato nel momento sbagliato

Il vigile del fuoco non è in grado di trattenere il tubo dell’acqua mentre spegne un incendio di un bidone, un’anziana di passaggio, viene sbattuta a terra dalla manichetta antincendio.
Le telecamere a circuito chiuso a Tomsk, nella regione meridionale russa di Tomsk Oblast, mostrano l’anziana che cammina lungo un marciapiede verso il pompiere, che sta spegnendo un incendio in un bidone della spazzatura.
Pochi istanti dopo, un’improvvisa ondata d’acqua esplode dalla manichetta antincendio e getta il pompiere all’indietro sulla strada.
L’anziana tenta di allontanarsi dal tubo mentre si agita a terra, ma la fa inciampare e cadere a terra.
La donna per fortuna non è rimasta ferita nell’incidente.

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA