Arezzo, le notizie di oggi: 5 Settembre

Coronavirus: ancora contagi, nella provincia di Arezzo 7 nuovi casi

La situazione dalle ore 14 del giorno 4 settembre alle ore 14 del giorno 5 settembre 2020 relativa alla diffusione del COVID, evidenzia nella provincia di Arezzo 7 nuovi casi.

Castelfranco Piandiscó
1 – Uomo di 38 già in isolamento domiciliare, sintomatico – indagine in corso.
San Giovanni Valdarno
2 – Uomo 32 anni già in isolamento domiciliare in quanto rientrato dall’Albania, asintomatico.Continua a leggere



Spacciavano nei pressi di bar e centri commerciali, pusher albanesi arrestati dai carabinieri

Centinaia di cessioni documentate, acquirenti fidelizzati e pagamenti anche con prestazioni sessuali rese in strada.
Ieri mattina, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Arezzo, collaborati dai colleghi del Nucleo Cinofili di Firenze, hanno arrestato – dando esecuzione ai provvedimenti di custodia cautelare in carcere emessi dall’ufficio G.I.P. del Tribunale locale – due spacciatori albanesi, dopo averne seguito i movimenti per mesi e documentato minuziosamente l’illecita e fiorente attività di cessione della droga, prevalentemente cocaina ma in talune occasioni anche marijuana.Continua a leggere

Con il restauro della fontana torna l’acqua in piazza Grande, dall’acquedotto Vasariano al cuore della città

Inaugurata stamani la “nuova” fontana di piazza Grande, restaurata con un complesso intervento in due fasi.
La prima è stata seguita da Luca Russi, la seconda da Tommaso Sensini con la supervisione della Soprintendenza di Arezzo nella persona di Umberto Senserini.Continua a leggere

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA