Gli alberi tagliati in via Alfieri (video)

In realtà noi avevamo chiesto di tagliare l’erba imbarazzante nel centro di Arezzo e non gli alberi.
Non sappiamo perché l’abbiano fatto. Sembra perché le radici esondavano dal parcheggio retrostante.
Non sappiamo se c’erano altri sistemi per salvare quei quattro grossi alberi che facevano invidia per la loro maestosità in via Alfieri e non sacrificarli per qualche auto parcheggiata in più.
Però sappiamo che le motoseghe vibrano troppo in questa città.
E per noi, inguaribili romantici, vale il detto dei nativi americani:
Gli alberi sono le colonne del mondo, quando gli ultimi alberi saranno stati tagliati, il cielo cadrà sopra di noi.

Luciano Petrai
Di professione “curioso”, ha attraversato negli anni ’80 le speranze ecologiste collaborando attivamente con gli Amici della Terra – Italia. Ha cavalcato le delusioni politiche e sociali attraverso una buona dose di auto-ironia e di sarcasmo. Attualmente fa parte della redazione del periodico “Essere” ed esprime note e lazzi in una frequentata pagina facebook . Ed ora l’esperienza ne “L’ortica” per continuare a pungere divertendosi.

4 COMMENTI

  1. Sembra,(occorrerebbe verificare)e voi dell’Ortica sono certo che lo farete,che sia previsto il taglio degli alberi in Piazza della Repubblica,quelli accanto all’edicola e bar Gallini e quelli dalla parte opposta davanti al noleggio Avis e il Prenatal, dato che a giorni inizieranno i lavori in questa parte della piazza( l’inizio dei lavori è già stato comunicato all’edicola e al bar Gallini)

  2. Poco dopo l’inizio del “confinamento”, mi ricordo bene, per essermi tornato spesso alla mente l’episodio, di aver sentito per strada due persone d’una certa età, che evidentemente si conoscevano, dialogare sui tristi accadimenti di questi tempi; il loro accento le dava a conoscere senza dubbio per persone della Campania. Chiese l’uno all’altro: «Io dico che da questa esperienza ne usciremo tutti diversi; tu che ne pensi?». E l’altro rispose: «Io penso che quando sarà finito tutto questo marasma, ne usciremo tutti più fetenti di prima!».
    Non ne è un bell’esempio, questo taglio?!

  3. Il futuro, l’inquinamento, la bellezza, ora anche il distanziamento nei bar e nei ristoranti dovrebbe essere fatto di piante e fiori piuttosto che di plexiglas Alla destra di arezzo invece piace tagliare , forse per perdere l’unico primato rimasto , quello del verde a metro quadro per abitante , il resto è gia stato perduto.

  4. Qualcuno mi sa spiegare perché sono stati abbattuti tutti, ma proprio tutti (tranne uno, che serviva per attaccarci il cartello di Cantiere forestale…) gli alberi che erano nel giardino vicino agli Archi vasariani? Ho contato oltre 50 vittime…

LASCIA UNA RISPOSTA