Arezzo, tutte le notizie di oggi: 17 Febbraio

Controlli straordinari nel fine settimana delle Forze dell’Ordine, otto esercizi non in regola, 5 patenti ritirate

Lo scorso fine settimana sono stati svolti servizi straordinari delle forze dell’ordine, nella serata di venerdì 14 e della notte di sabato 15, il Questore di Arezzo ha disposto una serie di interventi mirati.
L’operazione congiunta della Polizia di Stato, con la Polizia Stradale, la Guardia di Finanza, i Carabinieri, i Vigili del Fuoco e la Polizia Municipale, ha portato al riscontro di irregolarità presso diversi esercizi commerciali con 6 violazioni amministrative e due sull’impiego di lavoratori dipendenti.
Durante la notte, sono stati controllati di oltre 100 veicoli e i relativi occupanti, sottoposti ad accertamenti finalizzati a rilevare l’abuso di sostanze alcooliche e/o l’assunzione di sostanze stupefacenti.
Sono stati elevati 7 verbali per infrazioni al Codice della Strada e disposto il ritiro di 5 patenti ad altrettanti conducenti risultati positivi ai test dell’etilometro e drug-test.
Durante le operazioni era presente un medico della Polizia di Stato, coadiuvato da personale specializzato, che ha proceduto, nel rispetto della dignità della persona, all’analisi clinica dei conducenti e al prelievo dei campioni biologici necessari all’accertamento tecnico.

 

Incidente tra due camion in A1, ferito uno dei due autisti

L’incidente è avvenuto lungo il tratto autostradale tra Arezzo e Valdarno all’1,30 di questa notte.
Uno dei due conducenti è stato portato in codice giallo all’ospedale La Gruccia di Montevarchi.


Il Comune farà installare dispenser di gel igienizzante in tutte le scuole del territorio

Ghinelli e Tanti: “Nessun allarme per il coronavirus ma nelle scuole prevenzione a tappeto
Arezzo al top in percorsi di sicurezza sanitaria. Protetti anche gli uffici comunali”
La prevenzione è responsabilità di tutti e si fa con azioni quotidiane e concrete.
Per questo il Comune doterà tutte le scuole della città di 350 dispenser di gel igienizzante antibatterico: in pratica uno per ogni aula delle scuole elementari e medie, due per ogni plesso di asili nido e scuole materne. Considerando che sono circa 1.000 i bambini che frequentano asili e materne comunali, circa 1.000 quelli delle scuole paritarie, circa 8.000 quelli di tutti gli istituti statali, con altre 2.500 persone tra insegnanti, amministrativi e operatori, il provvedimento interesserà una larga fetta della popolazione (circa il 25% considerando anche genitori e familiari).

De Robertis (Pd): “No ai circhi con animali

Sulle proteste al circo in scena a Bibbiena interviene la vicepresidente del Consiglio regionale Lucia De Robertis.
“Le leggi ci sono e sono chiare: nessun maltrattamento, costrizione o privazione può essere tollerata nei confronti degli animali.
La vigilanza da parte dei comuni sul rispetto delle norme non è il legittimo auspicio di persone o associazioni più sensibili al tema, ma un dovere dei sindaci e delle loro amministrazioni”.
“A breve – conclude la vicepresidente del Consiglio – modificheremo la legge regionale sul benessere degli animali: anche lì, nell’esercizio delle competenze che la Costituzione ci assegna, proveremo ad introdurre anche nuove norme che rafforzino la tutela degli animali negli spettacoli e nelle manifestazioni pubbliche, benché sappiamo che solo lo Stato può dire basta all’anacronistica barbarie dello sfruttamento degli animali che ancora siamo costretti troppo spesso a vedere”.


Due nuovi servizi per pubbliche amministrazioni, cittadini e imprese

PagoPa e SPID. “Sono due sigle – precisa l’assessore all’innovazione tecnologica, semplificazione burocratica e sistemi innovativi Marcello Comanducci – che mettono il Comune di Arezzo al passo con i tempi e lo rendono più smart.
Tante sono le azioni intraprese da questo assessorato per renderci sempre più connessi e digitali.
Nello specifico: PagoPA, attivo dal mese di febbraio, è il sistema dei pagamenti elettronici a favore delle pubbliche amministrazioni.
SPID, acronimo che sta per Sistema Pubblico di Identità Digitale, è la nuova frontiera dei servizi online”.
PagoPA consente ai cittadini di utilizzare, scegliendo la modalità preferita, numerosi strumenti di pagamento come carta di credito o addebito in conto, con la garanzia della rapidità, della trasparenza, della conoscenza preventiva dei costi massimi dell’operazione da effettuare.
I pagamenti si possono effettuare attraverso la piattaforma digitale IRIS di Regione Toscana (https://iris.rete.toscana.it/public/) a cui rinvia il sito del Comune.
Da quest’ultima è inoltre possibile consultare la propria posizione debitoria e lo storico dei pagamenti effettuati. Al momento è possibile pagare i diritti di segreteria sui contratti e la compartecipazione alle prestazioni dei servizi sociali.
SPID consente invece a cittadini, professionisti e imprese di interagire con la pubblica amministrazione.
È un’opportunità ancora poco conosciuta che presenta notevoli vantaggi: infatti, con un unico sistema di credenziali valide per tutte le pubbliche amministrazioni e di conseguenza con l’accesso diretto da qualsiasi dispositivo come computer, tablet o smartphone, si può dialogare con, ad esempio, Inps o Agenzia delle entrate e i portali web territoriali, dalle Asl ai Comuni, dalle università alle biblioteche.
Le credenziali SPID sono gratuite. Istruzioni su come richiederle su https://www.spid.gov.it/richiedi-spid.
Per quanto riguarda il Comune di Arezzo, durante un primo periodo interagire con l’ente sarà possibile seguendo un doppio binario: SPID oppure credenziali già fornite.

in aggiornamento

LASCIA UNA RISPOSTA