Omicidio di Maria – Clamoroso errore giornalistico: la foto è sbagliata!

Grossissima topica, stamattina, del quotidiano locale La Nazione.

La foto su quattro colonne, riportata con la scritta “Resta in cella” a caratteri cubitali, non è quella del reo confesso Federico Ferrini che si trova in carcere, ma di un suo collega che non c’entra niente con lui e con l’omicidio di Maria.

Mentre scrivo il signore della foto è impegnato alla Fiera del Mestolo cittadina.

Succede nelle migliori famiglie, figuriamoci in quelle difficili…

Ci scusiamo con il malcapitato a nome della categoria dei giornalisti.

Pietro Aretino
« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco, che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo, scusandosi col dir: "Non lo conosco"! » (Ironica epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio[1]) È conosciuto principalmente per alcuni suoi scritti dal contenuto considerato quanto mai licenzioso (almeno per l'epoca), fra cui i conosciutissimi Sonetti lussuriosi. Scrisse anche i Dubbi amorosi e opere di contenuto religioso, tese a farlo apprezzare nell'ambiente cardinalizio che a lungo frequentò.

LASCIA UNA RISPOSTA