Nasce all’ospedale di Arezzo con l’esofago collegato alla trachea, operata e salvata a Siena (video)

E’ stato effettuato a Siena, al policlinico Santa Maria alle Scotte, un intervento di chirurgia pediatrica unico in Toscana e tra i pochi in Italia.

Una bambina, nata all’ospedale di Arezzo, presentava alla nascita una grave malformazione del tubo digerente e altre malformazioni,  dopo essere stata stabilizzata e messa in sicurezza dai neonatologi del reparto di neonatologia dell’ospedale San Donato di Arezzo, è stata quindi trasportata a Siena.

La neonata, che pesava 2,4 chilogrammi, è stata sottoposta ad un delicato intervento di ricostruzione dell’esofago e della trachea condotto con tecnica toracoscopica, attraverso 4 piccoli fori da 5 e da 3 millimetri sul torace, anziché con il tradizionale intervento chirurgico.

L’operazione è stata realizzata dal professor Francesco Molinaro e dalla dottoressa Marina Sica dell’équipe di chirurgia pediatrica, diretta dal professor Mario Messina.
La piccola paziente ha iniziato a mangiare dopo 10 giorni dall’intervento e non ha presentato complicanze postoperatorie.
Attualmente è ancora ricoverata nell’area sub-intensiva.

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA