Arezzo, le notizie di oggi 4 maggio

Cortona per la legalità e la trasparenza
C’è anche un professionista residente a Cortona fra i destinatari delle misure eseguite ieri dai carabinieri nell’ambito dell’inchiesta disposta dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro.
Secondo quanto emerge, la persona è destinataria della misura cautelare di interdizione allo svolgimento degli uffici direttivi delle persone giuridiche.
Il commercialista in questione in passato ha avuto ruoli all’interno della pubblica amministrazione locale, essendo stato nominato nel 2007 fra i sindaci revisori della Cortona Sviluppo, società partecipata di cui nel 2011 è stato poi scelto come presidente dell’organo revisore, incarico ricoperto fino al 2018.Continua a leggere

Scippò 75enne a colpi di ombrello, 21enne nigeriano finisce  in carcere
La Squadra Mobile della Questura di Arezzo ha eseguito una misura cautelare di custodia in carcere a carico di un 21enne nigeriano, ritenuto responsabile di un’ aggressione con scippo ad Arezzo lo scorso fine settembre.Continua a leggere

Carabinieri Sansepolcro: controlli sul mancato rispetto delle misure anti Covid e una denuncia per truffa online
Pieve Santo Stefano – I Carabinieri del Comando Compagnia di Sansepolcro hanno denunciato un uomo originario del Pakistan ma residente a Napoli per truffa e indebito utilizzo di carte di credito.
Vittima del raggiro uno sfortunato signore originario del comune di Pieve Santo Stefano, in provincia di Arezzo.Continua a leggere

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA