Tombinopoli

Arezzo città dei tombini dimenticati, intasati, maltenuti, insomma dimenticati.

In Via del Gavardello si ripresenta lo stesso problema di San Leo, con l’aggravante che sopra, oltre a non stasarli, ci hanno dipinto pure le strisce bianche.

Manutenzione avvisata, mezza salvata, per evitare che poi a latte versato, con acquazzoni e grandinate, non si debba piangere per i danni che oggi si possono evitare con una preventiva opera di stasamento.

Il Burattino
Giocatore incallito di verbi e parole, iconoclasta e irrispettoso, non si piega e non si spezza, specialmente quando il gioco si fa duro, egli comincia a giocare. Abituato a prendere botte si difende a colpi di mazza, poliglotta e multietnico, è forse il primo immigrato di Arezzo dalle calde terre dell'Africa.

1 COMMENTO

  1. Quando, prima o poi, conseguenza di qualche uragano, tutti questi tappi salteranno, come quelli degli spumanti da due soldi in mano agli ubriachi che festeggiano il Capo d’Anno, per Arezzo sarà una catabasi, cioè: affogherà in un mare di cacca!

LASCIA UNA RISPOSTA