Donna e uomo a tavola, il gusto femminile e il gusto maschile!

Chiedete alle donne il loro cibo preferito, la maggior parte risponderà la cioccolata, il cioccolato o comunque un alimento composto con carboidrati, dolci!

Chiedete agli uomini, la maggioranza risponderà la carne o comunque un alimento proteico,acido!
Il perché’ sta nella diversa fisiologia del gusto femminile e maschile, funzionale al profilo ormonale e cerebrale! Le donne hanno più’ gusto degli uomini perché’ scelgono il cibo migliore per i loro figli!
I maschi sono monotoni a tavola e sono attratti da alimenti proteici.
Le donne da alimenti con dominanza di carboidrati.

Le cellule femminili hanno due voluminosi cromosomi XX.
Le cellule maschili hanno un solo cromosoma X ed un Y!
Le cellule maschili e femminili reagiscono in modo diverso allo stesso cibo!
La scienza che studia questa diversa reazione al cibo si chiama nutrigenomica di genere!

ORMONI e GRASSO CORPOREO 
Consiglio alle amiche Fb che sono in pre- menopausa o sono gia’in menopausa di eseguire l’analisi del sangue per testosterone e per 17 beta estradiolo.
Esiste uno stretto rapporto tra questi due ormoni e massa grassa.
Nelle donne il testosterone viene prodotto nel surrene.
Essendo questo un ormone liposolubile si trasferisce nel grasso addominale, all’interno degli adipociti, dove viene trasformato in un estrogeno chiamato 17 beta estradiolo.
Il grasso che si accumula nell’addome durante la menopausa ha una funzione vicaria della ghiandola ovarica.
Quindi un eccesso adiposo addominale può’ causare un livello elevato di 17 beta estradiolo.
Un suo valore elevato in menopausa e’ pericoloso, in quanto fattore di rischio di tumore al seno!

Il 17 beta estradiolo agisce sui recettori per gli estrogeni della mammella favorendo una condizione di cancerogenesi.
Consiglio di non sottovalutare mai eccesso grasso addominale sia per la prevenzione del carcinoma mammario sia per le patologie cardio-vascolari.
Anche nell’uomo l’eccesso di grasso addominale può causare la trasformazione del testosterone in estrogeni.
Inoltre un eccesso di grasso addominale nell’uomo può portare ad uno stato di insulino resistenza che limita la produzione di testosterone nei testicoli.

LA DONNA DEVE MANGIARE MENO DELL’UOMO
Se la donna mangia come il marito in quantità e qualità degli alimenti, la donna tende ad ingrassare!
La donna deve mangiare di meno rispetto all’uomo.
Così ha voluto la Natura!
La donna ha una minore massa magra muscolare, ha un metabolismo più basso, richiede meno cibo per vivere, accumula quindi con facilità grasso quando ha un carico alimentare superiore alla sua domanda di energia giornaliera.

Nei tempi passati, in tempi di carestia alimentare la donna poteva sopravvivere con poco cibo perché’ doveva procreare!
L’uomo poteva anche morire di fame!
Questo dono naturale fatto al genere femminile, accumulare grasso, oggi nella società della abbondanza alimentare si e’trasformato in un danno di salute e di immagine!
La donna deve stare attenta alla dose giornaliera di carboidrati glicemici, alimenti composti con farina (pasta, pizza, pane, biscotti, fette biscottate, prodotti da forno…frutta in abbondanza..).
Il gusto dolce è il gusto dominate nella donna.
Ma è la sua strada per accumulare grasso.

IL GUSTO FEMMINILE e IL GUSTO MASCHILE a TAVOLA!
Gli alimenti con dominanza in carboidrati possono far entrare nelle cellule del cervello il triptofano, un aminoacido precursore della serotonina.
E’ un neurotrasmettitore che regola il tono umore, la distensione, una sessualità dolce ed accogliente!
Invece cibi proteici fanno entrare nelle cellule del cervello altri aminoacidi che portano alla dopamina, un neurotrasmettitore cerebrale che genera maggiore sensazione di forza, aggressività, una sessualità predatoria!
Esiste un sesso alimentare governato dai nostri cinque sensi, in particolare dal gusto e dall’olfatto.
Molte reazioni emotive e comportamentali sono generate da reazioni biochimiche cerebrali condizionate da serotonina e da dopamina!

Gli animali erbivori,vegetariani, sono mansueti e dolci!
Gli animali carnivori sono aggressivi!
Mangiare vegetariano oppure mangiare carnivoro genera comportamenti, emozioni diverse anche nella donna e nell’uomo.

Buona giornata in salute !

Pierluigi Rossi
Laureato in Medicina Chirurgia è Specialista in Scienza della Alimentazione, Specialista in Igiene e Medicina Preventiva. E’ stato Primario presso la ASL di Arezzo, Servizio Sanitario della Toscana, per 22 anni, Direttore della U.O. Direzione Sanitaria della stessa ASL, dove ha creato e diretto Ambulatorio di Nutrizione Clinica. Docente dal 1995 al 2009 di Scienza della Alimentazione presso la Università degli Studi di Siena. Docente (a.c.) presso la Università degli Studi di Bologna. E’ autore di un considerevole numero di ricerche scientifiche pubblicate in riviste italiane ed internazionali. Autore di libri. Ha fondato la Scuola di Alimentazione Consapevole, dirige e insegna in Master e Corsi di Nutrizione Clinica a medici, biologi, farmacisti e personale sanitario in molte città italiane e all’estero. Ha elaborato il Metodo Molecolare (Dieta Molecolare) che supera il calcolo giornaliero delle Calorie, considerato un artefatto scientifico perché il corpo umano utilizza per il suo lavoro metabolico solo energia chimica (ATP) e non certo il calore.

LASCIA UNA RISPOSTA