Festa del Perdono, lotta all’abusivismo, i risultati dell’Arma

Continua la lotta all’abusivismo commerciale da parte dei Carabinieri della Compagnia di San Giovanni Valdarno: ripetendo quanto già effettuato lo scorso anno, a margine della sentita e partecipata Festa del Perdono, i Carabinieri hanno organizzato degli specifici servizi, orientati sulle vie di trasporto pubblico, con particolare riguardo alle stazioni ferroviarie.

I militari hanno pertanto preferito contrastare l’abusivismo cercando di sequestrare la merce non direttamente nei luoghi della festa, ma prima che gli abusivi potessero accedere agli spazi riservati agli ambulanti: questo per eliminare ogni rischio per i civili partecipanti alla festa, nel caso di fughe incontrollate dei venditori di merce contraffatta.

I Carabinieri, presso la stazione ferroviaria di Montevarchi, hanno pertanto sequestrato decine di giubbotti contraffatti di alcune note marche, nonché diversi ombrelli, mentre gli ambulanti si sono dati alla fuga, lasciando i pesanti sacchi nelle mani dei militari.

La stretta sinergia tra la Compagnia Carabinieri valdarnese e la locale Compagnia della Guardia di Finanza, nonché l’eccellente collaborazione con l’amministrazione Comunale di Terranuova che ha messo in campo diversi stewards di società specializzate, ha permesso di constatare, in questa edizione del Perdono, una presenza di abusivi ridotta rispetto alle passate edizioni, persino rispetto allo scorso anno, quando già si era provveduto a contrastare duramente i venditori ambulanti abusivi riscontrandone una presenza minore.

Nel corso della Festa del Perdono, i Carabinieri hanno inoltre identificano un cittadino rumeno n segnalato come attuatore del gioco delle tre campanelle, assieme a tre complici, che fuggono all’arrivo dei militari: per l’uomo è proposto il foglio di via dal comune valdarnese.

LASCIA UNA RISPOSTA