La sindrome di Zorro

Succede che, guardando passare le auto ad Arezzo, salti subito all’occhio un fenomeno curioso, che fa sorridere qualcuno, o far dubitare del quoziente intellettivo umano per altri.

Infatti è molto frequente vedere in macchina persone da sole, che guidano bardate con mascherine e guanti.

Peccato che, a meno che l’auto non sia rubata e chi la sta guidando (giustamente) non vuole contaminarsi, nell’altro caso è inutile se non ridicolo.

La mascherina è necessaria se in auto non siete da soli. In realtà non c’è un obbligo specifico a riguardo soprattutto se si viaggia da soli o con conviventi, ma se vi doveste trovare nel caso in cui trasportate altre persone allora va indossata, così come i guanti.

A fare un po’ di chiarezza sulla norma è stato il presidente dell’Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro: ”Bisogna dimensionare correttamente il tipo di rischio: guidare da soli con guanti e mascherina credo che con i presupporti ormai condivisi non sia un elemento particolarmente giustificato. Viceversa se uno viaggia in macchina affollata e con sintomi respiratori è adeguato perché protegge da contagio“.

Per chi invece in solitaria gira a mò di Zorro, sul web sono nate tante pagine Facebook, meme e vignette in cui vengono perculati allegramente.

Aretini, non fatevi riconoscere, la mascherina usatela IN PUBBLICO (e magari non lo fate) e non IN AUTO DA SOLI (fate ridere i polli).

Il Burattino
Giocatore incallito di verbi e parole, iconoclasta e irrispettoso, non si piega e non si spezza, specialmente quando il gioco si fa duro, egli comincia a giocare. Abituato a prendere botte si difende a colpi di mazza, poliglotta e multietnico, è forse il primo immigrato di Arezzo dalle calde terre dell'Africa.

LASCIA UNA RISPOSTA