Ragazzi: Alora ‘n ce siamo capiti

Pomeriggio a Villa Severi.
Studenti forzatamente in vacanza occupano il campetto per la pallacanestro giocando partite agonisticamente combattute, ma soprattutto illegali.

Visti i sacrifici che in questi giorni fanno tutti, per primi i loro genitori e nonni, non mi pare proprio il caso di continuare questa pratica pericolosa.

Io non scrivo tanto a loro, quanto alle loro famiglie e alle forze dell’ordine.

A Milano e Firenze hanno chiuso i parchi, perché dobbiamo farlo anche da queste parti?

 

Pietro Aretino
« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco, che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo, scusandosi col dir: "Non lo conosco"! » (Ironica epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio[1]) È conosciuto principalmente per alcuni suoi scritti dal contenuto considerato quanto mai licenzioso (almeno per l'epoca), fra cui i conosciutissimi Sonetti lussuriosi. Scrisse anche i Dubbi amorosi e opere di contenuto religioso, tese a farlo apprezzare nell'ambiente cardinalizio che a lungo frequentò.

LASCIA UNA RISPOSTA