ll tribunale antidoping d’appello assolve il nuotatore cortonese Michele Santucci

Il Tribunale Nazionale Antidoping di appello, ieri sera, ha confermato la squalifica di 4 anni all’ex campione del mondo di nuoto, Filippo Magnini, per tentato uso di sostanze dopanti.
Assolto invece il suo compagno di squadra Michele Santucci.
Passa da 4 a 5 anni lo stop per il fisioterapista Emiliano Farnetani.
I due atleti erano stati condannati nel novembre scorso, Mentre per Magnini è stata confermata la pesantissima sanzione di quattro anni, per Santucci c’è stata l’assoluzione.
Il ricorso è stato accolto.
La motivazione: “E’ evidente che l’atleta abbia desistito dal tentativo”.
Michele Santucci  si è sempre dichiarato innocente.
Il processo sportivo era basato su intercettazioni.
Mai Michele è stato trovato positivo a un controllo antidoping.

LASCIA UNA RISPOSTA