Un ventenne aretino, fingendosi una cliente conosciuta e fidata alla quale un tabaccaio di Castiglion Fibocchi aveva già fatto credito altre volte, si è fatto ricaricare la sua carta per 500 euro, tramite un messaggio su WhatsApp.
Il ventenne ha inserito la foto della donna nel proprio profilo e dal suo cellulare ha fatto la richiesta.
Il tabaccaio accortosi dell’inganno, si è rivolto ai carabinieri.
Il giovane non è risultato nuovo a truffe con identità rubate dai social, per lui è scattata l’ennesima denuncia per truffa e sostituzione di persona.

LASCIA UNA RISPOSTA