Il boom del cioccolato di Arezzo in Giappone, Vestri rappresenta l’Italia a Tokyo e Osaka

Tour di Danielo Vestri nel Paese del Sol Levante, dove cresce la domanda dei prodotti dell’azienda.
Passaggio al Salon du Chocolat di Tokyo e poi un prestigioso seminario in cui spiegherà l’arte della cioccolateria italiana.

 Pochi giorni a San Valentino e in Giappone reclamano Vestri.
In questo febbraio 2020, sono 11 anni che nel Paese del Sol Levante si apprezzano le creazioni dell’azienda aretina di cioccolato.
E la domanda è in continua crescita.

Per festeggiare la ricorrenza e partecipare a fiere e seminari in vista del giorno più romantico dell’anno, Danielo Vestri ha intrapreso un nuovo tour del Giappone.

Molti infatti gli eventi che richiedono la sua presenza per raccontare al pubblico nipponico la tradizione della cioccolata in Italia: dai gianduiotti alle uova di Pasqua, dai cremini al pistacchio alle creme spalmabili, senza dimenticare le praline.

Prima tappa è il celebre Salon du chocolat a Tokyo, annuale festival, la cui prima edizione risale al 1993.
Nei grandi padiglioni della fiera, produttori provenienti da Italia, Germania, Svizzera, Belgio, Russia, Giappone, Canada presentano le loro creazioni, distribuiti in oltre 400 stand.
Sono invitate le migliori aziende del mondo, quelle che che si distinguono per qualità dei prodotti, controlli alla filiera, varietà dell’offerta e raffinatezza delle confezioni.

Danielo si sposterà poi a Hokkaidō, situata a nord dell’isola principale dell’arcipelago nipponico, Honshū.
Da lì a Fukuoka e poi Hiroshima.

In ogni città farà visita a negozi e importatori che hanno puntato sul brand Vestri.

Sosta importante sarà quella di Osaka, dove è stato organizzato un prestigioso seminario sulla cioccolata.
Danielo sarà il principale oratore della serata e avrà l’onore di rappresentare l’Italia spiegando la lavorazione del cacao nello Stivale e la storia della prelibata gianduia piemontese.
Spazio inoltre al racconto sulla coltivazione delle fave di cacao nell’hacienda Vista Alegre in Repubblica Domenicana, che Vestri – unica azienda in Italia – gestisce ormai da molti anni e alla lavorazione scrupolosa del prodotto nel proprio laboratorio di Arezzo.

Nell’occasione è stata predisposta anche una degustazione che il cioccolatiere aretino condurrà coadiuvato da esperti del settore.

Infine il tour proseguirà su Kyoto e Nasoya.

“E’ una realtà che corre veloce, in continuo cambiamento e offre sempre nuovi stimoli – spiega Danielo Vestri – .
Sono a mio agio con i giapponesi.
Ammiro la loro precisione ed efficienza, le stesse che chiedono alle aziende con cui lavorano.
E noi, oltre a queste caratteristiche, offriamo estro, fantasia e attenzione maniacale alla qualità delle materie prime”.

Nel mercato giapponese vengono molto apprezzate le Antiche gianduia, soprattutto ai gusti di cremino e pistacchio e la creatività nella realizzazione delle uova di cioccolata.

Ufficio Stampa
Comunicati stampa Amministrazioni, Associazioni, Politici di Arezzo e provincia

LASCIA UNA RISPOSTA