Arezzo Città del Natale, richiamerà al centro di piazza Grande espositori provenienti dal Tirolo, Germania ed Austria, forti delle proposte natalizie più belle e originali: addobbi natalizi, oggetti della tradizione, pezzi di artigianato e prodotti enogastronomici dal sapore inconfondibile.

IL MERCATO TIROLESE PIÙ GRANDE D’ITALIA NEL CUORE DELLA TOSCANA.

Saranno ben 36 le casette che andranno a comporre il villaggio di Natale più grande d’Italia fuori dal Tirolo: un agglomerato di strutture completamente in legno che ospiteranno il meglio dei prodotti tirolesi e locali, tutti i weekend dalle ore 10:00 alle 21:00. Ad arricchire l’offerta non mancheranno due baite dei sapori che somministreranno prelibatezze come brezel, raclette, formaggio fuso, polenta e il famoso stinco arrosto, il tutto accompagnato dalle migliori birre del Tirolo.
Tra questi anche tanti espositori del territorio aretino, forti di etichette locali e prodotti toscani.
A rendere ancor più magica l’atmosfera ci penserà Gardenar con il “Christmas Garden”, un angolo sempreverde ai piedi della Fraternita dei Laici dove si potranno ammirare i tipici abeti. Col calar della luce, invece, saranno le Big Lights a sorprendere i visitatori con giochi di luce, colori e musica: dalle ore 17 alle ore 21 uno spettacolo magico apparirà sulle facciate dei palazzi che si coloreranno con i simboli e richiami della tradizione natalizia.

LA CASA DI SANTA CLAUS E LA LEGO BRICK HOUSE.

Anche quest’anno non potranno mancare le due attrazioni di punta del Natale di Arezzo: la Casa di Babbo Natale, che si fa più ancora più grande ed accogliente all’interno del Palazzo di Fraternita in piazza Grande, e la Brick House Art, la casa dei mattoncini che cambia la sua collocazione e sbarca nella Galleria d’Arte Contemporanea di piazza San Francesco con tre piani di opere d’arte in stile, grandi installazioni, mosaici e creazioni moc (My Own Creation) interamente realizzate con i mattoncini più famosi al mondo.

Incastonata nel meraviglioso palazzo di Fraternita in piazza Grande, la Casa di Babbo Natale tornerà da sabato 19 novembre a sabato 24 dicembre 2022: un percorso emozionante attraverserà gli spazi incantati della grande istituzione aretina, dove si potrà scrivere la letterina dei sogni nell’ufficio postale, salire sulla slitta magica, scambiare il libro delle favole natalizie con gli elfi, rimanere incantati dal Babbo Natale gigante più illuminato del mondo e incontrare dal vivo Santa Claus, scattando insieme a lui una foto ricordo da portare a casa.
Ogni bambino che entrerà nella Casa riceverà una letterina di Natale da poter scrivere e una busta regalo con gadgets natalizi.

Completamente rinnovata, invece, la Brick House Art che ospiterà opere d’arte per un totale 2 milioni di mattoncini presenti.
Nella Galleria d’Arte Contemporanea di piazza San Francesco artisti di grande richiamo nazionale esporranno opere uniche, completamente in stile: riproduzione di dipinti come la Gioconda, l’Ultima Cena e la Notte Stellata di Van Gogh del famoso artista Marco Mezzina, passando per una speciale sezione dell’Italia in Miniatura con i monumenti italiani più belli e famosi.
Da piazza San Marco, riprodotta dall’artista sardo Maurizio Lampis, opera unica in Italia, fino alla Fontana di Trevi e al Campanile di Giotto di Luca Petraglia alto 3 metri e 10. E poi la Mole Antonelliana e la Torre di Pisa.
Si potranno ammirare, inoltre, paesaggi in stile natalizio, i castelli medioevali, le astronavi, i galeoni dei pirati, le macchine da pista e da corsa, così come partecipare ai laboratori più creativi, dalla costruzione delle Minifigures, alla possibilità di guidare una macchina radiocomandata, fino alla costruzione nel gioco libero di creazioni fantasiose da poter acquistare e portare a casa.

TOUR AREZZO CITTA’ DEL NATALE 

Torna anche per l’edizione 2022 lo speciale pacchetto “Arezzo e la magia del Natale”, un tour guidato della durata variabile da 1 a 3 ore insieme ad una guida abilitata.
I tanti visitatori provenienti da ogni parte d’Italia potranno conoscere e ammirare il crocifisso del Cimabue, la cattedrale gotica di San Donato, il Palazzo della Fraternita dei Laici con il suo suggestivo orologio lunare, il Palazzo dei Priori e Palazzo Pretorio; la Casa Natale di Francesco Petrarca; la romanica Pieve di Santa Maria con il polittico di Pietro Lorenzetti, fino alla monumentale piazza Grande – dove è allestito il Villaggio Tirolese. Il tour guidato partirà ogni sabato e domenica alle ore 15 dal Duomo di Arezzo: per partecipare è necessario chiamare le guide turistiche di Confcommercio (Rita Di Felice 3315025517 e Laura Bonechi 3382419829).
Sarà possibile organizzare anche guide personalizzate.

 GIORNI DI APERTURA VILLAGGIO TIROLESE

19-20 novembre, dalle 10 alle 21

25-26-27 novembre, dalle 10 alle 21

1 dicembre, dalle 15 alle 21

2-3-4 dicembre dalle 10 alle 21

8-9-10-11 dicembre, dalle 10 alle 21

15 dicembre, dalle 15 alle 21

16-17-18 dicembre, dalle 10 alle 21

23 dicembre, dalle 10 alle 21

24 dicembre, dalle 10 alle 17

25 dicembre, dalle 15 alle 21

26 dicembre, dalle 10 alle 21

GIORNI DI APERTURA CASA DI BABBO NATALE 2022

19-20-26-27 novembre / 3-4-8-9-10-11-17-18 dicembre, dalle 10 alle 12.30 e dalle 14 alle 18;

25 novembre / 2-16-23 dicembre, dalle 12 alle 18;

24 dicembre, dalle 10 alle 17

Costo biglietto: 5€ adulti e bambini – gratuito fino a 5 anni non compiuti

Prenotazione obbligatoria a questo link:  bit.ly/3BogppO

Incluso nel biglietto di ingresso ticket omaggio per visitare il Museo dell’Oro in piazza Grande

GIORNI DI APERTURA LEGO BRICK HOUSE 2022

19-20-26-27 novembre / 3-4-8-9-10-11-17-18 dicembre, dalle 10 alle 18 (orario continuato);

24 dicembre, dalle 10 alle 17 – 25 dicembre, dalle 15 alle 18 – 26 dicembre, dalle 10 alle 18.

Costo biglietto: 6€ adulti e bambini – gratuito fino a 5 anni non compiuti

La prenotazione non occorre

Incluso nel biglietto di ingresso ticket omaggio per visitare il Museo dell’Oro in piazza Grande

Profilo Instagram: @mercatininatalearezzo_official

Pagina Facebook: Mercatini di Natale Arezzo

Canale Telegram: Mercatini Natale Arezzo

Informazioni e contatti: info@mercatininatalearezzo.it 

www.mercatininatalearezzo.it

 

6 COMMENTS

  1. Il programma lo conosciamo oramai a memoria, grazie. C’è piuttosto notizia di ordinanze finalizzate a mitigare i disagi per i residenti che si sono puntualmente verificati nelle passate edizioni?

  2. Ordinanze? Impossibile, l’unico modo sarebbe quello di cacciar via tutta la giunta ma credo che ormai i danni fatti al centro storico e dintorni siano irreversibili.
    Ti zittiscono subito dandoti del botolo ringhioso e vantando il ritorno economico, poi guardi lo stato delle strade e di interi quartieri abbandonati a sè stessi e allora i dubbi se ne vanno, sono tutto meno che amministratori di una città, conta solo il quattrino che va a certe categorie, nottate di baldoria comprese.
    I cittadini residenti che pagano le tasse vengono totalmente ignorati se non disprezzati proprio perchè lamentano i disagi, la cosa incredibile è che pur essendo un malcontento sempre più diffuso non ha alcuna rappresentanza.
    E poi diciamolo, quelle baite in Piazza Grande sono una vera schifezza!

  3. Parcheggi scontati a Natale, aumentati per gli aretini, arrivano così tanti soldi che aumenta la tari e le buche.
    Basterebbe questo alla (vana)gloria di lorsignori.
    Transenne, divieti, sensi unici, blocchi, code, rumore, inquinamento, tutto ciò senza un minimo di provvedimenti a difesa dei residenti.
    Guai a chiamarla città d’arte, ormai è un luna-park permanente.

  4. Il Poponcini annuncia oggi che stanno pensando anche ai residenti.
    In ballo la gentile concessione di qualche posto al cimitero (inteso come parcheggio del) o alla Cadorna, che però geograficamente sembra al nostro troppo lontana dal centro storico (ma Via Cesalpino è periferia?!).
    Complimenti ad ogni modo per la solerzia (decideranno solo nei prossimi giorni) e soprattutto per aver ribadito nell’intervista che i problemi di parcheggio fanno parte del gioco del vivere in centro (come se mettere in conto di camminare 10-15 minuti dal parcheggio a casa e girare a vuoto per mezz’ora prima di camminare 10-15 minuti per arrivare a casa fossero la stessa cosa).

    • Aggiornamento: un’ordinanza è arrivata davvero! Domenica 27 divieto di sosta con rimozione dalle 13 alle 20 nel settore più vasto del parcheggio a pagamento di Via Pietri causa insediamento del nuovo Vescovo (più altri divieti di sosta e transito sparpagliati tra Saione e Via Guido Monaco).
      Qualcosa mi dice che la riflessione su dove riservare una manciata di posti ai residenti allontanati dal centro storico si prolungherà oltre il secondo fine settimana della Città del Natale, calamita per turisti e calamità per i cittadini non tesserati confcommercio.

  5. A questo punto con il Pietri a ingresso libero per metà stabilmente occupato da residenti o altro, quello a pagamento riservato per l’insediamento del vescovo (che data assurda!), il Tarlati riarrangiato solo per i camper, altri posti tolti a favore dei bus, tanto vale che l’organizzazione (sembra una battuta chiamarla così) non faccia nemmeno circolare le auto in quella zona.

LASCIA UNA RISPOSTA