Arezzo, le notizie di oggi 13 maggio

Crac BancaEtruria: richiesta la condanna di tutti gli imputati
Da uno a sei anni le pene richieste dai pm Angela Masiello e Julia Maggiore per il crac di BancaEtruria che vede 24 imputati tra ex consiglieri e dirigenti dell’ ex istituto bancario aretino.Continua a leggere

Dichiarazione di Giovanni Donati e Alessandro Caneschi, consiglieri comunali PD: “Cimiteri: situazione fuori controllo”
La mancanza di programmazione da parte di Arezzo Multiservizi e dei vertici nominati dell’Amministrazione Ghinelli in questi anni ha evidenziato in un momento così particolare, la cronica mancanza di posti nei cimiteri periferici del nostro Comune.Continua a leggere

Dichiarazione del consigliere comunale Roberto Bardelli: comunità energetiche, il futuro prossimo delle comunità locali
Perché non pensare anche ad Arezzo alle comunità energetiche?
Si tratta di soggetti che mettono assieme cittadini, piccole e medie imprese, magari con un ente pubblico capofila, per garantire la condivisione di energia, prodotta sopratutto da fonti rinnovabili. La comunità energetica può essere l’equivalente di un quartiere cittadino dove, ad esempio, abitazioni private e aziende si dotano di pannelli fotovoltaici, di comune accordo, e cominciano a produrre energia per se stessi e il contesto dove abitano. Ci sono incentivi anche a livello nazionale.Continua a leggere

 

Dichiarazione del consigliere comunale Ilaria Pugi: “quella fondazione che fa tremare il Pd aretino: inizio della fine del consociativismo della sinistra aretina”

“Disinformazione e strumentalizzazione sono sicuramente i sottotitoli dell’ennesima protesta delle Donne Democratiche che, a dispetto del nome, di democratico dimostrano di avere ben poco.
Ultimamente abbiamo assistito a manifestazioni, invero con scarso seguito, prive di contenuti costruttivi. La sintesi di queste iniziative, farcite da campagne di odio contro un progetto, quello della Fondazione che ancora deve muovere i suoi primi passi, porta a una sola verità: la sinistra cittadina è preoccupata di perdere quella storica rendita di posizione nei confronti del ‘mondo sociale’ che una volta controllava e che oggi si sta sempre più smarcando da un partito che non sa innovare e leggere i tempi.Continua a leggere

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA