Lanci di vernice rossa a Sergey Andreev, l’ambasciatore russo in Polonia

L’ambasciatore russo in Polonia questa mattina, mentre si recava al cimitero è stato  cosparso da lanci di vernice rossa.

Alcuni manifestanti nel corso della cerimonia in onore dei soldati sovietici uccisi durante la seconda guerra mondiale prima e dopo avergli gettato la vernice addosso gli hanno gridato “fascista!” sventolando bandiere ucraine.

La visita di Sergey Andreev al cimitero si deve al fatto che oggi in Russia, come in molti altri paesi dell’Europa dell’Est, si celebra il Giorno della Vittoria, in cui si ricorda la resa dei nazisti del 1945.

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA