Basilea offre ai senzatetto biglietti di sola andata per altri paesi a condizione che non tornino

I senzatetto di Basilea avranno dal servizio di migrazione, biglietti del treno o aereo gratuiti per lasciare la Svizzera, per altri paesi europei accettando per iscritto, di non tornarci per un certo periodo.
Finora trentuno persone hanno accettato l’offerta, sette dalla Germania, sette dal Belgio, due dall’Italia, una dalla Francia e 14 dalla Romania.

Il programma volontario Rail Check copre i biglietti per qualsiasi destinazione europea raggiungibile in treno da Basilea o un volo del valore fino a 60 franchi.
La Svizzera è nota per aver adottato una politica di tolleranza zero nei confronti dei senzatetto nelle strade delle città.

Nel 2014, le autorità di Ginevra hanno multato una donna di 500 franchi per aver violato le regole sull’accattonaggio, non potendo pagare la tassa, è stata arrestata dalla polizia.

La Corte europea dei diritti dell’uomo si è pronunciata contro la città nel gennaio 2021,  stabilendo che la donna aveva “il diritto, di esprimere la propria angoscia e cercare di soddisfare i suoi bisogni chiedendo l’elemosina”, ordinando  il risarcimento di 992 euro alla donna, per danni morali.

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA