Omicida 75enne libero contro la sua volontà, avrebbe dovuto esserlo da 20 anni 

La prigione, costruita nel 1882 e uno dei più antichi carceri dell'Argentina, si trova a breve distanza dalla città di Olavarria.

Osvaldo Longobuco, 75 anni, condannato per omicidio aggravato nel dicembre 1979
è  rimasto in un carcere di massima sicurezza nonostante la sua condanna sia terminata nel 2001.
Il suo avvocato ha detto alle autorità che si sentiva al sicuro in prigione perché non ha una casa dove andare e dietro le sbarre ha un tetto sopra la testa e cibo garantito.
Avrebbe potuto essere rilasciato sulla parola, ma non ha mai fatto domanda, sostenendo di non avere una casa dove andare.

È rimasto nella prigione di massima sicurezza della Sierra Chica, 200 miglia a sud-ovest della capitale argentina Buenos Aires, il caso è stato denunciato dal quotidiano argentino Clarin, Longobuco era stato arrestato il 28 febbraio 1979 e condannato per omicidio aggravato 10 mesi dopo.

Secondo quanto riferito, Longobuco, il cui nome completo è Osvaldo Alejandro Longobuco Calidoni, ha detto a un avvocato difensore che non aveva rapporti con i suoi figli e non ha amici e voleva rimanere dietro le sbarre per ripagare la società per il suo crimine dall’inizio alla fine, ma Longobuco è  stato costretto a uscire di prigione lunedì scorso dopo che un giudice ha confermato che la sua condanna era già stata scontata 20 anni fa.

 

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA