Air New Zealand chiede ai passeggeri di farsi pesare insieme ai loro bagagli prima dell’imbarco

La compagnia aerea nazionale della Nuova Zelanda ha pesato i passeggeri all’aeroporto sper sondare le capacità di carico.
La compagnia dice di dover condurre l’indagine sul peso ogni cinque anni per ottenere un quadro preciso del peso a bordo dell’aereo per il bilanciamento e il fabbisogno di carburante, e che la partecipazione non è obbligatoria.
“Per volare in modo sicuro ed efficiente, dobbiamo calcolare il peso, l’equilibrio e il fabbisogno di carburante di ogni singolo volo prima del decollo”, ha detto il capitano David Morgan, chief operating integrity officer di Air New Zealand.
Lo stesso sondaggio fatto del 2003 dall’autorità per l’aviazione civile, ha pesato 15.000 passeggeri e rilevando che il peso medio di ogni passeggero e del loro bagaglio a mano era di 85,4 kg.

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.
CONDIVIDI
PrecedenteTutti a bordo!
SuccessivoUn sacchetto di guai!

LASCIA UNA RISPOSTA