Il giorno della Giostra con le chiarine dei Musici – Sant’Andrea, amplia il centro equestre

Il 20 giugno, il gruppo musici cadenzerà i ritmi del Saracino

Dal primo colpo di mortaio, la mattina alle ore 7 fino all’ingresso in piazza Grande alle 21.30.
Alle ore 7 alla Fortezza, da dove viene sparato il colpo di mortaio, la prima esibizione.
Alle ore 11 in piazzadella Libertà un’altra rappresentanza eseguirà alcuni  brani di repertorio.
Alle 19.30 sul sagrato del Duomo verrano suonati altri pezzi.
Alle 21.30 in Piazza Grande termina la giornata dalle scalinate del Palazzo di Fraternita dove il Gruppo eseguirà il Monci, Terra d’Arezzo ed Aida in onore della città”.

Siglato l’accordo per l’ampliamento del centro equestre di Peneto.

La dirigenza di Palazzo San Giusto raggiunge un nuovo importante traguardo per il futuro dei suoi colori.
Nella giornata di mercoledì 3 giugno è stato siglato l’accordo tra il Quartiere di Porta Sant’Andrea e la famiglia Capacci Ciofini per l’acquisto di una nuova parte di terreno che va ad ampliare la Scuderia “Franco Ricci” di Peneto.

Il nuovo appezzamento ha permesso la realizzazione della nuova lizza, oggi in tutto e per tutto uguale a quella di piazza Grande: “Il nostro campo prova dice il rettore Carboni – mancava di alcuni metri preziosi alla partenza e dopo il Buratto; adesso, grazie all’incredibile lavoro del Consiglio e di numerosi quartieristi, possiamo vantare una struttura unica nel suo genere che ricalca in tutto e per tutto la Piazza, dall’entrata di Borgunto alla zona delle tribune e del Loggiato Vasariano.
Non vediamo l’ora di tornare alle condizioni di normalità per poter celebrare come si deve questo nuovo gioiello fatto con le nostre mani: la nuova area tecnica sarà un valore aggiunto per una ulteriore crescita dei nostri giostratori e, di fatto, la costruzione dei futuri successi”.

 

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA