Primo weekend di febbraio, cosa fare e dove andare ad Arezzo e provincia

A febbraio l’inverno fa il giro di boa, il Carnevale comincia a scaldare i motori con i primi appuntamenti. Ecco qualche idea dove trascorrere qualche ora in libertà.

 

Arezzo: sabato 1 febbraio nel Chiostro di Palazzo Comunale (o nella Sala del Consiglio Comunale in caso di maltempo) si svolgerà la 26esima edizione della cerimonia di premiazione dei giostratori.

Arezzo: Sabato 1 e domenica 2 febbraio , Fiera Antiquaria.

Arezzo: Sabato 1 e domenica 2 febbraio ad Arezzo Fiere Arezzo Sposi Expo.
Ingresso libero, orario 10-20.

Foiano della Chiana: 2, 9, 16, 23 febbraio e 1 marzo 481ª edizione del Carnevale di Foiano.

Rigutino: 2, 9, 16, 23 febbraio, Carnevale dei Bambini di Rigutino.  Ingresso Gratuito.

Teatro

Arezzo:  per 5 sabati fino all’8 febbraio, Teatro e gastronomia si uniscono nella rassegna “De gustibus”

Arezzo: sabato 1 febbraio alle 21, Teatro Petrarca, tango argentino del violinista candidato al Grammy, Alessandro Quarta.

Arezzo: domenica 2 febbraio, ore 17,00 Teatro Mecenate, Uomo Calamita: uno spettacolo di circo tra illusionismo e letteratura.

Bucine: sabato 1 febbraio, alle ore 21.15 David Riondino.

Bucine: domenica 2 febbraio, ore 17 per la rassegna teatro domenicale per le famiglie in scena il concerto: “Le melodie.”


Cortona:
Sabato 1 febbraio 2020 alle 21.15 al Teatro Signorelli di Cortona, Hakuna Matata.
La commedia musicale più amata.

 Mostre

 Arezzo: fino al 2 febbraio 2020 la Sala Pieve del Museo della Fraternita dei Laici di Piazza Grande, “Il colore della fantasia”, mostra di pittura di Giancarlo Montuschi

  

 Per il popolo della notte

Terranuova Bracciolini: Sabato 1 febbraio alle 21.30 presso lo spazio di via Vittorio Veneto David Bowie in chiave jazz: Max De Aloe Quartet inaugura la stagione jazz a Le Fornaci

Arezzo: Venerdì 31 gennaio 2020 dalle 23.30 alla Discoteca Il Principe di Arezzo, Mamacita Night – Winter Tour.

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA