Capodanno 2020 ad Arezzo e provincia, cosa fare, dove andare

MAEC CORTONA COLAZIONE CAPODANNO

Arezzo: mercoledì 1° gennaio Casa Bruschi sarà aperta il 1 gennaio, con orario 11-13 e 14-18, per permettere a turisti e cittadini di visitare al costo ridotto di soli 2 euro la mostra Incanti.
Episodi della pittura europea al tempo delle avanguardie, con opere di Henri Rousseau il Doganiere, Gino Severini, René Magritte e Alberto Savinio.
La mostra, grazie alla collaborazione con la Fondazione Palazzo Strozzi, è un “fuorimostra” della retrospettiva su Natalia Goncharova in corso a Firenze e resterà aperta solo fino al 12 gennaio.

Arezzo: mercoledì 1° gennaio alle ore 18 Al Teatro Petrarca, Concerto di Capodanno, Oida Orchestra instabile di Arezzo, orchestra di 37 elementi diretta dal Maestro Pasquale Valerio con il pianoforte solista di Giuseppe Bruno.
(ingresso libero – prenotazione obbligatoria – info 0575 356203)

Cortona: 1° gennaio Palazzo Casali 12ª edizione, della Colazione al Museo 2020 L’Uovo di Capodanno.tel. 0575637235
Non ci saranno però solo i panettoni, mercoledì 1 gennaio al MAEC di Cortona: come ogni anno saranno presenti oltre 40 operatori dell’enogastronomia, tra cui l’Associazione Cuochi Arezzo, e ospiti dalla Valdichiana aretina e senese che promuoveranno le eccellenze del territorio.
Ma protagonista dell’edizione 2020 sarà l’uovo, quale alimento base della cucina e della pasticceria.
Fino al 6 gennaio sarà dunque esposta a Cortona una selezione delle 500 uova “pinte” nei modi più svariati.
Di altissimo livello anche la musica dal vivo che riecheggerà nelle sale del museo, oscillando tra il jazz e il pop: a esibirsi sarà il gruppo “Afterchristmasquartet” composto da grandi nomi del panorama musicale quali Maurizio Marrani (pianoforte), Anna Rossi (voce), Giulio Angori (basso) e Claudio Cuseri (batteria)

Monterchi: 1° gennaio presepe vivente, dalle ore 17,15 alle 19,15.

San Giovanni Vadarno: 1° gennaio “Capodanno di Corsa”
a partenza è fissata per le ore 10,30 da Piazza Cavour. E’ possibile iscriversi alla gara competitiva (km 13,400) o alla gara non competitiva (km 5,300).
Al termine della gara, sotto il Loggiato di Palazzo d’Arnolfo saranno premiati i primi 6 uomini e le prime 5 donne. Gli altri partecipanti saranno premiati all’interno della Sala della Musica.
Alla gara sono abbinati il Trofeo Avis Donatori di Sangue Valdarno e il Trofeo Avvocato Alfredo Merlini.

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

LASCIA UNA RISPOSTA