Natale e Santo Stefano, cosa fare, dove andare

Le Ville Monterchi presepe vivente


Arezzo: 25 – 26 dicembre
Mercatino di Natale, Villaggio tirolese, pranzi e cene nella Baita

Arezzo:  Quartiere di Porta Sant’Andrea, nella sede di via delle Gagliarde.
Giovedì 26 dicembre,  “Tombolone di Natale”.
Premi in natura fino al “tombolone” che vede come primo premio un buono acquisto di 200 euro

Arezzo: il Quartiere di Porta Santo Spirito organizza le tombole natalizie che si svolgeranno nei giorni 25, 26 e 28 dicembre e nei giorni 1 e 5 gennaio 2020.
Le tombole si terranno nella sala dei Bastioni in via Niccolò Aretino 4.“
Premi in natura fino al “tombolone” che vede come primo premio un buono acquisto di 200 euro.

Arezzo: l’associazione culturale aretina VisCantus organizza un appuntamento musicale e solidale, il 26 dicembre presso la Chiesa di San Michele alle ore 17.

Presepi viventi dove:

Castiglion Fiorentino: il presepe vivente nel giorno di Santo Stefano.
Pietraia di Cortona: presepe vivente, 25, e 26 e poi il giorno di Capodanno.
Le Ville: (Monterchi) La rappresentazione del presepe vivente per Santo Stefano, il 29, a Capodanno, domenica 5 gennaio e il giorno dell’Epifania.

Presepi tradizionali dove:

I due meccanici del Borro e della Fratta, due autentici capolavori dell’arte natalizia.
A Cortona, quello di San Filippo, montato con fondali che riproducono il centro cittadino.
In Casentino i presepi di San Fedele a Poppi e Santa Maria del Sasso a Bibbiena.
Ad Arezzo quello del Duomo, ed il presepe della Badia, parzialmente meccanizzato.

Cortona: itinerari natalizi per le strade di Cortona tutta la giornata del 25 e 26 dicembre
Zampognari e artigiani in piazza della Repubblica il 25 dicembre dalle 17,00 alle 19,30

Pratovecchio-Stia: Giovedì 26 dicembre il tradizionale concerto in occasione del quale sarà ricordata l’Accademia Degli Antei nel 300° anniversario della fondazione
(ore 21.00) presso il Teatro Comunale degli Antei

 Terranuova Bracciolini
 “The Bra – il reggipetto” insolita e curiosa commedia del regista tedesco Veit Helmer la proiezione che, giovedì 26 dicembre alle 21.30, chiuderà gli appuntamenti di dicembre di Cinema 9 e ½ .
L’evento, in programma presso l’Auditorium Le Fornaci (via Vittorio Veneto 17, AR) è a cura dell’associazione Macma (ingresso intero 5€, ridotto 4€).

Redazione
L’obiettivo de L’Ortica è quello di creare un luogo dove l’informazione non si confonda con i numerosi altri siti di notizie generaliste ma attraverso una satira di qualità ed una provocazione intelligente riesca a creare nel pubblico l’interesse costante a visitarla ed a partecipare anche attivamente. Ad una informazione precisa sugli avvenimenti locali si aggiunge quindi una stimolazione continua alla lettura degli articoli che diventano un passaggio quasi obbligato non solo per i soggetti, pubblici e non, che risultano protagonisti dei pezzi pubblicati ma anche per una larga fetta di pubblico che, stanca di una informazione paludata, ricerca una valida alternativa che la rappresenti in modo intelligente e dinamico.

3 COMMENTI

  1. La gente comunque c’è. Dove andare, scappando la pipì? Sotto le Logge, il nuovo ufficio turistico è chiuso, con i relativi nuovi bagni che contiene. Cosa fare? La fila a bar e ristoranti: volenti, nolenti, consenzienti, di offrire anche questo servizio?

  2. E la “casa di Babbo Natale”? Naturalmente chiusa… prima che Babbo Natale arrivasse! E dire, che anche quest’anno era puntuale, come sempre lo è stato. Dunque? Che questa casa fosse abusiva?

LASCIA UNA RISPOSTA