Pd ingrato, la Nisini per Arezzo si sacrifica tra Roma, Arezzo e San Gimignano dalle belle torri

Come faceva a non restarci male?
Il Pd ieri in Comune ha chiesto le dimissioni da assessore a Tiziana Nisini, perché come tanti parlamentari ha firmato un emendamento al decreto mille proroghe.
Va bene, con quell’emendamento Arezzo rischia di perdere 17 milioni, ma poi si sa come vanno le cose: Arezzo finirà per essere riammessa dal Governo ai finanziamenti per le grandi opere. E poi mica è colpa di Tiziana Nisini se per ora non ci sono soldi per tutti i comuni che hanno presentato i loro progetti. Prima di andar giù duro contro l’assessore, il Pd poteva anche tener conto del fatto che Tiziana Nisini, da quando è stata eletta a sorpresa senatrice, deve dividersi tra Roma, Arezzo e San Gimignano dalle Belle Torri, dove abita con la famiglia.
E il suo lavoro, anche se Il pd storce il naso sul fatto che si possano conciliare le due cariche di senatrice e assessore, riesce a farlo bene sia a Roma che ad Arezzo.
C’è chi scommette che finirà tutto a vino e tarallucci: appena il sindaco Ghinelli annuncerà che sono arrivati i 17 milioni anche per Arezzo.

LASCIA UNA RISPOSTA