Berlusconi riabilitato, Berlusconi sempre pregiudicato

Conviene essere chiari e come sapete sull’ORTICA abbiamo pochi peli sulla lingua. In questi giorni Belusconi ha beneficiato di uno sconto di sospensione dall’eleggibilità di qualche mese. Niente a che vedere con la sentenza definitiva che ne fa un pregiudicato e nemmeno con le due pesantissime sentenze (riguardanti Previti e Dell’Utri) che sanciscono il fatto che il nostro abbia pagato (tramite Previti) alcuni giudici romani per favorire una sentenza a lui favorevole (che poi tuttavia non arrivò) e anche che sempre Berlusconi ebbe come tramite Dell’Utri nella trattativa con la Mafia.

Si tratta di sentenze chiare nelle quali compare il suo nome e le cui motivazioni sono state depositate. In più Berlusconi è ancora indagato su vari fronti.

Qualche media nazionale e qualche politucolo locale hanno cercato subdolamente di far passare l’idea che Berlusconi fosse stato assolto da qualcosa, ma si è trattato di un tentativo scorretto.

Detto questo da oggi chi lo volesse votare è libero di farlo non appena ce ne sarà l’occasione.

 

CONDIVIDI
PrecedenteArriva il Canna Gate ad Arezzo
SuccessivoPulizia a fondo
Pietro Aretino
« Qui giace l'Aretin, poeta Tosco, che d'ognun disse mal, fuorché di Cristo, scusandosi col dir: "Non lo conosco"! » (Ironica epigrafe indirizzata all'Aretino da Paolo Giovio[1]) È conosciuto principalmente per alcuni suoi scritti dal contenuto considerato quanto mai licenzioso (almeno per l'epoca), fra cui i conosciutissimi Sonetti lussuriosi. Scrisse anche i Dubbi amorosi e opere di contenuto religioso, tese a farlo apprezzare nell'ambiente cardinalizio che a lungo frequentò.

LASCIA UNA RISPOSTA