Arriva il Canna Gate ad Arezzo

Da qualche giorno nelle tabaccheria aretine, accanto alle solite sigarette e ai sigari toscani sono comparse delle scatole di sigarette “truccate”.
Infatti all’interno delle bionde c’è una quantità minima di principio “light” di THC.
In soldoni, sono delle vere e proprie “canne” legali, regolarmente vendute al pubblico.
Ovviamente con discrezione i tabaccai le hanno messe poco in vista, alcuni nelle vetrinette, altri un pò defilate e di parlarne a voce alta c’è imbarazzo.
Un pò come quando si compravano i giornaletti porno all’edicola, si chiede sottovoce, quando non c’è nessuno, si intasca il pacchetto al volo e via, a “ricrearsi” con questa erbetta.
In realtà vuoi per curiosità, vuoi perchè già avvezzi all’uso di ben altre dosi, molti aretini di nascosto le hanno comprate e provate.
Noi dell’Ortica (a proposito, ma fumasse l’ortica farà bene ?), consigliamo magari di farne scorta a Ghinelli e soci, o magari al Vescovo, che sia mai che con un pò di relax in più evitassero di fare casini presi dal nervosimo del potere ?
Canna Gate del GF docet….

CONDIVIDI
PrecedenteTorrino is the new Ikea
SuccessivoBerlusconi riabilitato, Berlusconi sempre pregiudicato
Il Burattino
Giocatore incallito di verbi e parole, iconoclasta e irrispettoso, non si piega e non si spezza, specialmente quando il gioco si fa duro, egli comincia a giocare. Abituato a prendere botte si difende a colpi di mazza, poliglotta e multietnico, è forse il primo immigrato di Arezzo dalle calde terre dell'Africa.

LASCIA UNA RISPOSTA