Torrino is the new Ikea

Ma perchè perdere la domenica a litigare con la moglie all’Ikea, tra mobili di cartone e polpette scandinave quando la soluzione è a pochi metri ?
Per arredare la casa basta andare al Torrino, a pochi passi dai percorsi di trekking e mountain bike, per scegliere con calma tra un vasto assortimento di mobili in bella mostra.
La qualità più o meno è la stessa, la qualità mentale dei grandissimi testa di m…a che scaricano abusivamente in loco armadi, pensili, sanitari e cassettiere è invece sottozero.
Urge un bel giro da quelle parti da parte di Ghinelli, Gamurrini e soci per mettere mano a questo scempio, prendendo in seria considerazione l’idea di monitorare in qualche maniera anche di notte la situazione.
A noi aretini l’Ikea ce fa na sega, visto l’andazzo.

CONDIVIDI
PrecedenteMiracolo ad Arezzo: i giornali diventano soprassate
SuccessivoArriva il Canna Gate ad Arezzo
Il Burattino
Giocatore incallito di verbi e parole, iconoclasta e irrispettoso, non si piega e non si spezza, specialmente quando il gioco si fa duro, egli comincia a giocare. Abituato a prendere botte si difende a colpi di mazza, poliglotta e multietnico, è forse il primo immigrato di Arezzo dalle calde terre dell'Africa.

LASCIA UNA RISPOSTA